facebook rss

Commissione Aerdorica,
ascoltati Morriale e Wendler

ANCONA - L'ex dg della società che gestisce il Sanzio ha consegnato una corposa documentazione inerente alla sua attività nell'aeroporto. Sentito anche l'ex amministratore unico
venerdì 19 maggio 2017 - Ore 19:22
Print Friendly

L’aeroporto delle Marche Raffaello Sanzio di Falconara (foto d’archivio)

 

Aerdorica, Marco Morriale e Friederich Wendler a rapporto dalla commissione d’inchiesta consiliare. L’ex dg (dal giugno 2007 all’ottobre 2013) della società che gestisce l’aeroporto delle Marche, già condannato in primo grado per peculato ed in attesa di altri due processi il prossimo novembre (leggi l’articolo) e l’amministratore unico dal 2006 al 2007 e poi componente del Cda sono stati ascoltati oggi dai consiglieri regionali. «Naturalmente non c’è stato alcun riferimento alle indagini in corso sull’ex dg, perché non è di nostra competenza» ha sottolineato il presidente della commissione, Sandro Zaffiri (Lega Nord). Morriale ha però consegnato alla commissione una corposa documentazione inerente l’attività svolta da Aerdorica sotto la sua guida. «Visioneremo gli atti con attenzione – ha continuato Zaffiri -, non abbiamo avuto modo di leggerli». Dopo la relazione dei due amministratori, da parte dei componenti della commissione sono state poi formulate domande e richieste di chiarimento, con particolare riferimento alla situazione economica in cui verteva Aerdorica all’epoca delle loro gestioni e ai piani e alle strategie di mercato. «Ciò che è sembrato incoerente è che la Regione abbia approvato sia il piano Wendler sia il piano Morriale – ha aggiunto ancora Zaffiri – pur essendo l’uno alternativo all’altro. Comunque continueremo le audizioni per far luce appieno su tutte le vicende che hanno condotto il Sanzio alla situazione attuale».

Tra le persone che la commissione deve ancora incontrare, Carlo Amicucci, Ugo Calzoni e Giovanni Beluzzi.

La commissione è stata istituita a febbraio dal consiglio regionale, è presieduta dal consigliere della Lega Nord, Sandro Zaffiri, vice presidente Enzo Giancarli (Pd) e sarà chiamata, entro il 31 ottobre 2017 a presentare le sue conclusioni all’aula. «Speriamo di riuscire a stare nei tempi previsto – ha affermato Zaffiri -, altrimenti chiederemo una proroga per svolgere in modo adeguato e puntuale i nostri compiti e dare a tutti i marchigiani le risposte che aspettano».

Oltre presidente e vicepresidente, fanno parte della Commissione i consiglieri regionali Francesco Giacinti, Fabio Urbinati, Francesco Micucci e Renato Claudio Minardi del Pd, Boris Rapa di Uniti per le Marche, Giovanni Maggi e Piergiorgio Fabbri del Movimento 5Stelle, Piero Celani di Forza Italia ed Elena Leonardi di Fratelli d’Italia.

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X