facebook rss

Magliette gialle, Lodolini:
“Pd al fianco dei cittadini”

L'INTERVENTO - Il parlamentare dem dopo le polemiche sulla ricostruzione e l'iniziativa voluta da Renzi per domani: "Solo assumendosi ognuno le proprie responsabilità si rende il giusto servizio"
venerdì 19 maggio 2017 - Ore 14:19
Print Friendly

L’onorevole Emanuele Lodolini

“Non era mai stata nemmeno contemplata una tragedia sismica delle dimensioni di quella che ha colpito il centro Italia e non eravamo preparati sotto l’aspetto giuridico e legislativo”. A dirlo è Emanuele Lodolini, membro della commissione Difesa e finanze della Camera in forza al Pd, che rifugge ogni polemica scatenatasi nei giorni scorsi sui ritardi nella ricostruzione, sull’iniziativa voluta da Matteo Renzi per domenica con l’arrivo delle magliette gialle nelle zone del sisma che ha creato non pochi mal di pancia all’interno dello stesso partito. “Ho letto molto in questi giorni – ha aggiunto Lodolini – e sono convinto che solo nel rispetto dei ruoli ed assumendosi le responsabilità dovute, senza attribuirle ad altri, si rende il giusto servizio ai cittadini che vogliono risposte e non sterili e stucchevoli polemiche. Il Parlamento aveva il dovere di stanziare le risorse, far sì che l’Unione Europea facesse la propria parte, fornire gli strumenti di legge. Nella legge di bilancio abbiamo stanziato complessivamente 7,1 miliardi per la ricostruzione. Sotto l’aspetto normativo i decreti terremoto hanno snellito le procedure per semplificare ed accelerare la ricostruzione. Nella manovra correttiva che andremo ad approvare in questi giorni abbiamo creato la zona franca tributaria con agevolazioni fiscali per le aziende, prorogato la sospensione del pagamento dei tributi e stanziato un ulteriore miliardo per i prossimi 3 anni”. Da qui l’appello ad andare avanti uniti, politici e amministratori insieme, perché “la storia ci giudicherà per quello che avremo dimostrato di essere in grado di fare – ha concluso il parlamentare -. Noi siamo al fianco dei cittadini e dei loro amministratori”.

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X