facebook rss

Mercato ambulante a Osimo, si cambia
Arriva il nuovo Piano del Commercio

BANCARELLE - L'assessore Michela Glorio ed il suo staff di collaboratori rivedranno il numero di licenze e armonizzerà standard e metrature dei posteggi. Via una fila di banchi in via Matteotti per garantire il passaggio delle ambulanze e i quattro sistemati sotto il loggiato del Comune
venerdì 30 dicembre 2016 - Ore 17:19
Print Friendly, PDF & Email

Il mercato di piazza Boccolino a Osimo

Doveva essere pubblicato oggi il bando per il rinnovo di tutte le licenze del mercato ambulante su aree pubbliche di Osimo, ma il decreto Milleproroghe ha prorogato il termine delle concessioni per il commercio su aree pubbliche fino al 31 dicembre 2020. “Rimane valida però la ricognizione svolta dalla nostra amministrazione comunale e mai fatta dopo il rilascio delle licenze del 2004 che ha fotografato la situazione attuale del mercato ambulante – spiega l’assessore Michela Glorio – e che costituirà la base pe il nuovo Piano del Commercio”. Il 2017 inizierà quindi nel segno di un nuovo mercato infrasettimanale, il giovedì mattina.

“Il primo passo sarà quello di verificare quali sono i nodi più critici in rapporto alla viabilità – aggiunge l’assessora- Lo stesso percorso seguiremo poi per rinnovare la Fiera di San Giuseppe, le aree pubbliche di Osimo Stazione e quelle del Mercato Coperto per il quale abbiamo rimesso al bando la convenzione perché una parte sarà dedicata alle attività produttive, un’altra ad attività culturali. Sappiamo già che sarà necessario cancellare una fila di posteggi in via Matteotti per permettere ai mezzi di soccorso di raggiungere Corso Mazzini e le piazze centrali della città, poi dovremo allocare altrove alcuni posti di piazza Boccolino dove attualmente c’è troppo affollamento. Le quattro bancarelle sotto il loggiato, saranno spostate, anche su suggerimento della Soprintendenza, per permettere ai visitatori di fruire dei reperti archeologici sotto la nuova pavimentazione in vetro quando sarà ultimato il restauro”.

Michela Glorio

Il nuovo disegno del mercato ambulante prevede inoltre la presenza di un’area riservata davanti a palazzo Baldeschi (lato bar) da utilizzare in caso di un numero superiore di bancarelle e l’individuazione di altri spazi ancora da definire. “Oggi le licenze vigenti del mercato ambulante sono una sessantina – precisa la Glorio- ma seguono criteri e metrature diversi. Dovremo pertanto adottare gli stessi standard e le stesse metrature per tutti”. Un intervento che servirà anche per armonizzare le superfici occupate.

 

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X