facebook rss

Pedoni investiti, Foresi:
“Miglioreremo la sicurezza
in via Martiri della Resistenza”

ANCONA - Dopo i tre incidenti la pericolosità della strada è finita al centro del Consiglio comunale. L'assessore ha sottolineato che l'illuminazione è obsoleta ed entro aprire verranno effettuati i giusti interventi. Diomedi (M5S) accusa la giunta: "Sapevate della situazione e non avete fatto nulla. I cittadini coinvolti potrebbero giustamente fare causa al Comune"
martedì 31 gennaio 2017 - Ore 13:27
Print Friendly, PDF & Email

Soccorsi in via Martiri della Resistenza in una foto d’archivio

 

di Emanuele Garofalo

Tre investimenti nel giro di tre settimane, il Comune adesso promette di mettere in sicurezza via Martiri della Resistenza. La pericolosità della strada è diventata un caso, appena lunedì sera l’ultimo incidente che ha coinvolto un noto volontario della Croce Gialla (leggi l’articolo), così via Martiri è finita al centro delle interrogazioni Consiglio comunale. Ad alzare la mano è stata la consigliera del M5S Daniela Diomedi: cosa intende fare Palazzo del Popolo? “Entro aprile la strada avrà una sicurezza diversa” ha assicurato l’assessore alla viabilità Stefano Foresi, assicurando una nuova illuminazione e nuova segnaletica per l’attraversamento pedonale, ma allo studio c’è anche la necessità di rallentare la velocità delle auto, forse con un passaggio pedonale rialzato. “La risposta è insoddisfacente: sapevate che l’illuminazione era inadeguata e che la strada era pericolosa, allora mi chiedo cosa caspita avete aspettato per fare qualcosa. Mi aspetto tre cause contro il Comune, giustamente, da queste tre persone investite” la replica della consigliera del M5S Daniela Diomedi.
Il Comune si concentrerà in particolare sulle strisce pedonali davanti alle poste di via Martiri. “Il passaggio pedonale ha già due segnali luminosi a sospensione, ma sono obsoleti – ha spiegato Foresi -. La carreggiata è molto larga, sono 14 metri, faremo di tutto per dare più sicurezza a questo passaggio: metteremo due cassonetti luminosi sospesi sulle strisce pedonali, ci sarà un impianto lampeggiante per il preavviso dell’attraversamento. A dicembre – ha continuato Foresi – abbiamo già deciso la riqualificazione dell’intera illuminazione di via Martiri della Resistenza. Poi, sicuramente, la velocità delle auto in quella zona è notevole, va trovato anche un sistema per rallentare il traffico, con un passaggio pedonale rialzato nelle vicinanze. Entro aprile, la strada avrà una sicurezza diversa”.

“Sono viva per miracolo” Parla Silvia Borioni, medico investito in via Martiri

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X