facebook rss

Ruba il pesce al supermercato,
ma l’odore lo fa scoprire

JESI - Denunciato per furto aggravato un cittadino marocchino. Aveva preso il pesce dal banco di un supermercato e si era infilato la refurtiva sotto la giacca, ma è stato impossibile per lui sfuggire alla perquisizione della polizia
mercoledì 1 febbraio 2017 - Ore 11:50
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Cerca di rubare il pesce al supermercato, ma a farlo scoprire è stato l’odore della refurtiva. Impossibile sfuggire alla perquisizione, con quell’indizio che emanava la sua giacca. È successo ieri pomeriggio a Jesi, dove gli agenti della polizia sono stati chiamati dal titolare di un supermarket. Il negoziante ha fermato un cittadino marocchino mentre superava la barriera delle casse facendo suonare l’antitaccheggio. L’uomo si era rifiutato di farsi controllare, per cui sono intervenuti gli agenti del 113. I poliziotti hanno identificato subito il fermato, il quale continuava ad insistere di non aver rubato nulla. Peccato che dall’interno della sua giacca proveniva un forte odore per cui gli agenti hanno proceduto alla perquisizione. L’uomo infatti nascondeva del pesce preso al bancone delle pescheria ed aveva cercato l’uscita attraverso la corsia riservata ai clienti che non hanno effettuato acquisti. L’uomo, che già aveva numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, è stato poi accompagnato in commissariato e denunciato in stato di libertà per furto aggravato.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X