facebook rss

San Ginesio, nuova scuola
con l’università Politecnica

PROGETTO - Il plesso ospiterà diversi istituti danneggiati dal sisma. I docenti dell'ateneo dorico hanno già svolto un primo sopralluogo. Il sindaco Scagnetti: "Il primo passo è compiuto"
sabato 4 febbraio 2017 - Ore 17:42
Print Friendly, PDF & Email

Una bozza del progetto per la nuova scuola di San Ginesio

Mauro Scagnetti presenta la collaborazione con l’università Politecnica delle Marche

Dai bambini dell’asilo ai liceali, San Ginesio progetta la nuova scuola dopo il terremoto. Parole d’ordine: “antisismica e all’avanguardia”, ha detto il sindaco Mauro Scagnetti, che con l’ordinanza del commissario Vasco Errani che assegna oltre 7 milioni di euro al suo Comune può cominciare a pensare alla ricostruzione. L’occasione è la presentazione di ieri della collaborazione tra il Comune e l’università Politecnica delle Marche, che metterà a disposizione dei progettisti le competenze dei docenti. Una bozza di come potrebbe essere la nuova scuola c’è ma non è definitiva. Il plesso ospiterà la scuola dell’infanzia, la primaria, il liceo linguistico, il sociopsicopedagogico dell’istituto Gentili e l’istituto professionale Frau. “Adesso il primo passo è compiuto – ha detto Scagnetti -. Ora chiedo alle famiglie, ai ragazzi e ai docenti di investire e di credere in un futuro serio, di prospettiva, in un paese capace di accogliere e che ha sempre fatto dell’istruzione la sua leva di sviluppo fondamentale”. Il primo sopralluogo nell’area dove sorgerà la scuola è già stato fatto. L’equipe dell’ateneo è composta dai docenti di Composizione architettonica e urbana Gianluigi Mondaini e Paolo Bonvini, i docenti di Scienza delle costruzioni Stefano Lenci e Francesco Clementi e la docente di Geotecnica Evelina Fratalocchi.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X