facebook rss

Allaccio abusivo in casa
per rubare la corrente, arrestato

SENIGALLIA - Nei guai per furto aggravato un 50enne. I carabinieri hanno scoperto un filo nero, nella sua abitazione, presa in affitto in via Marina, collegato alla scatola Enel del condominio
venerdì 10 febbraio 2017 - Ore 15:59
Print Friendly, PDF & Email

L’allaccio abusivo

Rubava la corrente elettrica con un allaccio abusivo ricavato nell’abitazione presa in affitto. Arrestato a Senigallia un 50enne. L’uomo, moroso di diverse mensilità al proprietario dell’abitazione, era riuscito a collegare le varie prese ad un allaccio non autorizzato. A scoprire il furto sono stati i carabinieri del Nucleo operativo che ieri sera hanno fatto un sopralluogo nell’abitazione, in via Marina, al terzo piano. Fuori dalla porta sporgeva un filo nero che arrivava dentro casa e che si allacciava ad una scatola dell’Enel nelle scale condominiali. I militari hanno impiegato poco tempo per intuire che quel filo non era regolare. Entrati in casa hanno visto che era collegato ai vari elettrodomestici in uso all’inquilino, un albanese. M. A. , in affitto nel monolocale mansardato con bagno e cucinino. Chiesto l’intervento di un tecnico dell’Enel è stato appurato l’indebito allaccio e la sottrazione di energia elettrica. Il cavo è stato così staccato e l’impianto è stato messo in sicurezza.

Il filo nero

Per il 50enne, già noto alle forze dell’ordine, sono scattate le manette per furto aggravato. Rintracciato il proprietario dell’appartamento i carabinieri hanno appreso anche che l’inquilino era stato sfrattato per morosità nell’affitto. Il 50enne è stato messo ai domiciliari in attesa della convalida che si è tenuta questa mattina e che è stata confermata dal giudice. L’avvocato dell’albanese ha chiesto i termini a difesa. L’udienza è stata rinviata a settembre.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X