facebook rss

Via Caucci porterà
anche il nome di Manlio

ANCONA – Decisione della commissione toponomastica, al nome di Alberto verrà aggiunto quello del cugino Manlio, entrambi luminari della chirurgia pediatrica. Il professore Saverio Cinti: “Giusto riconoscimento per un maestro e un uomo amato dalla città”
sabato 4 Marzo 2017 - Ore 21:04
Print Friendly, PDF & Email

 

Al nome di Alberto sarà aggiunto anche quello di suo cugino Manlio nella targa che intitola la strada ai due luminari della chirurgia pediatrica. Sarà dunque via Alberto e Manlio Caucci, la traversa di via Santa Margherita che già era stata intitolata al pioniere della chirurgia al Salesi. Lo ha deciso la commissione toponomastica del Comune, dietro proposta del consigliere comunale Simone Pizzi. Una proposta che vede soddisfatto il professore Saverio Cinti,  ricercatore e direttore di Anatomia del dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica della Facoltà di Medicina che ha raccolto il testimone e oggi porta avanti la lezione di Caucci. “Penso che Manlio Caucci meritasse ampiamente questo riconoscimento, e il fatto che siano insieme i nomi dei due cugini è ancora più bello. Loro due insieme hanno costruito la chirurgia pediatrica di Ancona, fino a farla diventare un punto di riferimento nazionale, importando tecniche pionieristiche” commenta Cinti. Caucci ha iniziato la sua carriera al Salesi nel 1946 fino a diventare direttore sanitario nel 1980. Tra il ’46 e l’85 ha eseguito oltre 30 mila operazioni, che gli sono valse la stima della città e la cittadinanza onoraria. Anche in pensione, Manlio Caucci ha continuato il suo impegno per la ricerca e la medicina, con una pubblicazione fondamentale sulle cause della infertilità nei maschi adulti. Si è spento il 24 aprile 2012. “L’intitolazione della strada fa sicuramente piacere ai tanti che lo hanno conosciuto come scienziato e come figura amatissima dalla gente” ricorda Saverio Cinti.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X