facebook rss

Maxi tamponamento di San Sabino,
30 giorni di prognosi
alla giovane ricoverata

OSIMO - La tac sulla 36enne ha evidenziato diversi ematomi cerebrali che hanno convinto i medici ad effettuare ulteriori accertamenti
giovedì 16 marzo 2017 - Ore 20:22
Print Friendly, PDF & Email

Le auto coinvolte nel tamponamento a catena a San Sabino di Osimo

 

È ancora ricoverata in ospedale con una prognosi di 30 giorni, la 36enne di Osimo coinvolta nel tamponamento a catena di ieri sera a San Sabino (leggi l’articolo). La tac a cui è stata sottoposta ha evidenziato diversi ematomi cerebrali, oltre alle numerose ferite riportate al capo ed al viso, che hanno richiesto 30 punti di sutura. Un quadro clinico, delicato, sebbene non preoccupante, che ha comunque convinto i medici del presidio di Osimo a tenere ancora in osservazione la giovane. I familiari non sanno quando la donna verrà dimessa, i sanitari hanno infatti predisposto ulteriori accertamenti. Gli esami diagnostici non hanno invece riscontrato traumi al torace, nonostante i forti dolori al costato ed all’addome lamentati dalla donna. Le sue condizioni sono comunque stabili.

Nel maxi tamponamento di via Flaminia II, nella frazione San Sabino di Osimo, sono state coinvolte quattro auto. Ad avere la peggio proprio C.A. la 36enne che era alla guida della sua Yaris, che ha battuto la testa con violenza dopo l’urto provocato sulla sua auto dalla vettura piombata sulla fila di veicoli incolonnati.

La pattuglia dei carabinieri adurante e operazioni di soccorso su via Flaminia II

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X