facebook rss

Auto si ribalta e prende fuoco:
56enne muore davanti alla figlia
nel giorno della festa del papà

ARCEVIA - E' successo in località Caudino. A perdere la vita Vittorio Mallucci, 56 anni. Abitava a Corinaldo. Era al volante di una Range Rover quando ha urtato un cordolo e la vettura è finita fuori strada. Sul lato del passeggero una 14enne. La ragazzina si è salvata perché sbalzata fuori dall'abitacolo. Poi ha camminato due chilometri sotto choc per cercare aiuto
domenica 19 marzo 2017 - Ore 17:22
Print Friendly, PDF & Email

 

L’auto ribaltata che ha preso fuoco

 

 

Vittorio Mallucci

 

di Marina Verdenelli
E’ morto nel giorno della festa del papà, che voleva passare con la figlia. Dramma ad Arcevia dove nel primo pomeriggio un’auto, con a bordo padre e figlia, è uscita fuori strada, si è ribaltata e poi ha preso fuoco. E’ successo in località Caudino, in un strada vicinale, attorno alle 15,30. L’uomo, Vittorio Mallucci, 56 anni, residente a Corinaldo ma originario di Firenze, è morto. E’ rimasto all’interno dell’auto poi avvolta dalle fiamme. La figlia, 14 anni, residente a Fano, si è salvata perché sbalzata fuori dall’abitacolo. Ha cercato di soccorrere il padre poi, viste le fiamme, ha chiesto aiuto al 112, con il cellulare. All’operatore però non è riuscita a dire dove si trovava e sotto choc ha dato l’indirizzo di casa. Poi ha iniziato a camminare, almeno per due chilometri, in una strada isolata, dove non passava nessuno. Ha raggiunto un agriturismo. Lì c’era un carabiniere che si è attivato subito per i soccorsi.
Sono stati allertati i vigili del fuoco. Tre squadre sono partite per cercare di individuare la vettura dove la ragazzina aveva detto di aver lasciato il padre. Solo con la localizzazione del telefonino, fatta attraverso il primo numero di emergenza che la 14enne aveva chiamato, è stato possibili individuare il punto esatto dove si trovava la vettura, una Range Rover alimentata a gasolio. Le fiamme erano ormai alte e dentro c’era l’uomo, carbonizzato, probabilmente morto già dopo il ribaltamento. Padre e figlia erano usciti per passare la giornata insieme. L’uomo in passato aveva lavorato come rappresentante di mezzi agricoli per movimento terra. La vettura, stando ad una prima ricostruzione, ha urtato un cordolo e si è ribaltata, più volte. Poi ha preso fuoco. Inutili i soccorsi per l’uomo. I pompieri hanno spento le fiamme. Il corpo è stato recuperato dopo e trasferito all’obitorio dell’ospedale di Senigallia. E’ a disposizione della magistratura che potrebbe disporre l’autopsia. La 14enne è stata portata in eliambulanza al pronto soccorso dell’ospedale di Torrette, con un codice di massima gravità. Una volta visitata dai medici il quadro clinico si è ridimensionato. La ragazzina è sotto choc, ferita ma non in pericolo di vita. Per i rilievi procedo i carabinieri di Fabriano.

(Servizio aggiornato alle 20,30)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X