facebook rss

Nasconde marijuana e bilancino
in camera da letto: arrestato 20enne

LORETO - Il giovane di origine marocchina oggi è comparso davanti al giudice ed ha patteggiato la pena a 8 mesi di reclusione oltre al pagamento di una multa di 1.000 euro ed è stato scarcerato
lunedì 3 Aprile 2017 - Ore 17:02
Print Friendly, PDF & Email

I grinder e la droga sequestrati al 20enne controllato in auto a Loreto Stazione

Soufiane Bahsi

Nella serata di ieri, alle 21 circa, i carabinieri della Stazione di Loreto hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione illegale di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, Soufiane Bahsi, 20enne originario del Marocco ma residente a Loreto. Nel corso di un posto di blocco, il giovane è stato fermato e controllato a Loreto Stazione mentre si trovava al volante della propria autovettura Citroen CX . Davanti ai militari ha tenuto uno comportamento ambiguo ed è stato, pertanto, sottoposto a perquisizione veicolare e personale.

Il 20enne, già noto alle forze dell’ordine, è stato trovato in possesso di 14.50 grammi circa di marijuana, suddivisi in 7 dosi pronte allo spaccio. A seguito della successiva perquisizione domiciliare svolta nell’abitazione familiare, in camera da letto dentro uno zaino nascosto all’interno di un armadio, è saltata fuori una busta in cellophane con altri 90 grammi di marijuana, una bilancina elettronica di precisione, 4 ‘grinder’, utilizzati per tritare le foglie della cannabis e un rotolo di cellophane per alimenti, secondo i carabinieri destinato alla confezione di dosi. Tutta la droga ed i materiali sono stati sequestrati.

Il Pm Serena Bizzarri ha concesso gli arresti domiciliari al 20enne che alle 13 di oggi è comparso davanti al Gip. L’arresto è stato convalidato e su richiesta del legale della difesa, l’imputato è stato ammesso al rito del patteggiamento, con la conseguente condanna alla pena di 8 mesi di reclusione ed il pagamento della multa di 1.000 euro, nonché la distruzione di quanto sequestrato, con i benefici di legge: pena sospesa e remissione in libertà.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X