facebook rss

Ruba dalle offerte della Santa Casa,
arrestato per furto aggravato

LORETO – Con una “canna da pesca” fai da te, sfilava le monetine della questua. La multa è dieci volte più pesante di quanto ha rubato
martedì 11 Aprile 2017 - Ore 15:22
Print Friendly, PDF & Email

L’utensile impiegato per rubare dalle offerte

I carabinieri della stazione di Loreto lo hanno sorpreso ieri pomeriggio alle 15 con le mani nel sacco. O per meglio dire, con una bacchetta magnetica infilata nella cassetta votiva della Basilica. Così era riuscito a sfilare 13 euro in monetine dalle offerte dei fedeli. E’ stato arrestato in flagranza di reato per furto aggravato il 34enne di Castelfidardo Cristian Maccaroni. Arresto convalidato oggi, l’uomo ha patteggiato una condanna di 4 mesi di reclusione e una multa di 200 euro, ben oltre il frutto della pesca nelle offerte. La pena è sospesa. Il ragazzo era tenuto d’occhio dai carabinieri in borghese di Loreto, in servizio proprio per prevenire i danni ai turisti e al patrimonio del Santuario. Temendo di essere controllato, l’uomo aveva aspettato l’occasione giusta per sfilare dalle tasche uno strumento fai da te, una asta allungabile con una calamita all’estremità, da inserire nella cassetta delle offerte per poter “pescare” le monetine dei fedeli. L’intera scena però non è sfuggita ai militari, che a questo punto sono intervenuti con l’arresto in flagranza di reato.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X