facebook rss

Imprenditore trovato impiccato,
aveva problemi economici

SENIGALLIA - L'uomo, 55 anni, era titolare di una impresa edile. Ieri sera ha deciso di togliersi la vita. Ha lasciato un biglietto per chiedere scusa
venerdì 21 Aprile 2017 - Ore 15:05
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

Lascia un biglietto confessando di avere problemi economici e si impicca nel suo ufficio. Morto imprenditore di 55 anni, a Senigallia. L’uomo, con moglie e figli, ieri sera non è rientrato a casa ed è stato ritrovato ormai privo di vita a Borgo Ribeca, un quartiere vicino all’ospedale. Attorno alle 22 la scoperta.  Originario della Campania era titolare di una piccola impresa edile che, stando a quanto accertato dalla polizia, aveva maturato dei debiti. La moglie lo attendeva per la cena e non vedendolo rincasare ha provato a telefonargli, senza ricevere risposta. Dato l’allarme al 113 una pattuglia ha raggiunto la sede di lavoro dell’uomo. Lì la terribile scoperta. Per il 55enne, residente da anni nel senigalliese, non c’era più nulla da fare. Nell’ufficio la polizia ha trovato un biglietto dove l’uomo chiedeva scusa alla famiglia per non essere riuscito a far fronte agli impegni economici presi. La salma è già stata restituita ai parenti che ora potranno fissare il funerale.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X