facebook rss

Parcheggi e viabilità al limite
in via Pompeiana, lettera al sindaco

OSIMO - La prossima settimana i commercianti del centro storico consegneranno la petizione 'no multa, sì multina' e saranno ricevuti a palazzo comunale . Nuove proteste dei residenti per stalli e velocità delle auto in transito anche nella via d'uscita del salotto cittadino
martedì 2 Maggio 2017 - Ore 12:03
Print Friendly, PDF & Email

Il tratto finale di via Pompeiana

Osimo, l’inizio di via Pompeiana

Una delegazione di commercianti del centro storico di Osimo, domani pomeriggio avrebbe dovuto essere ricevuta in municipio  dagli amministratori comunali. Nella tarda mattinata di oggi l’incontro è stato però rinviato prima a lunedì e poi a mercoledì prossimo per sopraggiunti impegni del sindaco Simone Pugnaloni e dell’assessore Federica Gatto. I negozianti che hanno lanciato la petizione contro la multa e favore del ritorno della multina avranno quindi altri giorni  di tempo per raccogliere  più firme. Il documento, che avrebbero già consegnato domani al primo cittadino, sollecita un dietrofront al’amministrazione Pugnaloni sul provvedimento della multa da 25 euro per le auto con il ticket del parcometro scaduto al posto della multina da 4 (leggi l’articolo).

Anche i residenti di via Pompeiana, una delle strade di uscita del centro storico, chiedono però maggiore attenzione al Comune sul fronte della viabilità e dei parcheggi. Qualcuno ha inviato l’ennesima lettera al sindaco, senza ottenere risposta,  per ricordare che la strada è stretta e pericolosa per i pedoni e per chi risiede soprattutto nel primo tratto, quello vicino al convento delle Clarisse, soprattutto perché le auto non rispettano il limite dei 30 km orari.

La strettoia di via Pompeiana vicino al convento delle Clarisse

Nella missiva inviata al sindaco Pugnaloni viene chiesto di installare all’inizio di via Pompeiana (nei pressi dell’incrocio con via Campana) un cartello con lampeggiatore indicante il limite dei 30 km/h o addirittura dei 20 km/h, corredato di  scritta luminosa ‘rallentare’, come già fatto in via Costa Borgo. Viene inoltre suggerito di eliminare i paletti sistemati in corrispondenza dei dossi.

Su questa strada è considerata problematica anche la sosta. Con la lettera si sollecita il ripristino dei 6 posti a spina di pesce in luogo dei 3 attuali, nell’area dove la strada si incrocia con via dei Cappuccini perché quel tratto di strada è servito da un marciapiedi a differenza di quello contiguo, con la stessa ampiezza di carreggiata, che continua ad ospitare invece 6 posti auto. Vengono inoltre indicati dei passi carrai non utilizzati davanti ai quali si potrebbe permettere la sosta in maniera tale da recuperare complessivamente 9-10 stalli.

Ancora un’immagine di via Pompeiana e delle strisce bianche ‘micro’ per il passaggio dei pedoni

I residenti insistono poi una maggiore presenza dei vigili urbani proprio per consigliare agli automobilisti di monitorare la velocità dei loro veicoli in transito. Inutile, insomma, aver apposto la striscia bianca di delimitazione della corsia considerato che in alcuni tratti di via Pompeiana i pedoni non hanno neppure la possibilità di camminare dentro l’area delimitata tanto è stretta. Senza polemizzare, ai tecnici del Comune viene fatto infine osservare che in via Pompeiana sono stati concentrati 5 posti auto per disabili.

(servizio aggiornato alle 14)

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X