facebook rss

Lo chef nascondeva la droga nel frigorifero:
arrestata coppia di pusher

SIROLO – In manette per spaccio un cuoco di un ristorante di Marcelli e la sua compagna. Rifornivano il mercato delle anfetamine della riviera, presi con stupefacenti per oltre 4mila euro e il foglio della contabilità
sabato 6 Maggio 2017 - Ore 13:57
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Era il cuoco dello sballo, preso con le anfetamine per rifornire le feste della riviera e per i turisti conservate nel freezer. Gli investigatori della squadra mobile di Ancona hanno arrestato venerdì lo chef di un ristorante di Marcelli, il 30enne D.M.M. e la 20enne N.S.B., disoccupata, entrambi domiciliati a Sirolo. I poliziotti da tempo li stavano tenendo d’occhio, sapendo che avevano avviato un’attività di spaccio di sostanze stupefacenti, in particolare Mdma. Dopo una serie di accertamenti durati alcuni giorni, gli agenti hanno individuato l’appartamento di Sirolo dove i due avevano stabilito la loro dimora, senza averci trasferito la residenza anagrafica. Durante la perquisizione in casa, nel frigorifero, più precisamente all’interno dello scomparto per surgelati, gli agenti hanno trovato un involucro in cellophane trasparente piena di Mdma (anfetamina) del peso di circa 80 grammi, pari a circa 500 dosi. Sul mercato avrebbe fruttato circa 4 o 5 mila euro. Continuando la perquisizione è spuntato anche qualche grammo di hashish da un tavolino, con il materiale per confezionare le dosi. Sopra il comodino della camera da letto è stato trovato anche un bilancino di precisione ed un foglietto manoscritto con cifre e lettere: tutto materiale da ricondurre ad una contabilità dello spaccio. Dopo le formalità di rito i due fidanzati sono stati arrestati.

La droga e il materiale sequestrato dalla squadra mobile

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X