facebook rss

Marche sul podio
delle spiagge più belle

MARE - Sono 17 le bandiere blu consegnate ai Comuni della regione, terza in Italia, dopo Liguria e Toscana. Tutte confermate le località balneari già insignite lo scorso anno dell'ambito vessillo che certifica la qualità dell'accoglienza ed il turismo sostenibile. A Marina Dorica arriva miss Italia Rachele Risaliti
lunedì 8 Maggio 2017 - Ore 20:13
Print Friendly, PDF & Email

L’assessore al Turismo del Comune di Ancona con la bandiera blu 2017

 

Miss Italia Rachele Risaliti

 

L’accoglienza turistica balneare e le spiagge di qualità abitano ad Ancona e nelle Marche. Confermate anche per il 2017 tutte e 4 le bandiere blu per le località di mare della provincia, Ancona, Numana, Senigallia e Sirolo. Insigniti dell’ambito vessillo, come lo scorso anno, anche i tre approdi di Ancona, Numana e Senigallia (leggi l’articolo). Diciassette, come nel 2016, le bandiere blu delle Marche, che si attestano così anche per quest’anno terza regione d’Italia dopo Liguria e Toscana. Oltre alle spiagge anconetane a ricevere la bandiera blu Cupra Marittima, Grottammare, Porto Sant’Elpidio, San Benedetto Del Tronto, nella provincia di Ascoli Piceno. Per Fermo, il capoluogo, Pedaso e Porto San Giorgio. Nella provincia di Macerata premiate Civitanova e Potenza Picena. Nel Pesarese insignite Fano, Gabicce Mare, Mondolfo e Pesaro.

 

I sindaci delle Marche insigniti dell’ambito vessillo alla Presidenza del Consiglio dei ministri a Roma

Oggi cerimonia ufficiale di consegna del prestigioso riconoscimento alla Presidenza del Consiglio dei ministri.

Doppia bandiera per Ancona, rappresentata dall’assessore al Turismo, Paolo Marasca, che ha ritirato il drappo blu per la baia di Portonovo e per il porto turistico Marina Dorica. «Gli uffici hanno lavorato anche quest’anno con grande attenzione al fine del conseguimento della Bandiera Blu – commenta l’assessore − e questo riconoscimento è un premio al loro lavoro». Brinda anche Marina Dorica che inaugura così la nuova stagione estiva, che sarà sempre più caratterizzata dagli eventi aperti alla città. A presentare il cartellone, mercoledì (10 maggio), al porticciolo, la miss Italia 2016 Rachele Risaliti. Soddisfatto il presidente del porto turistico anconetano, Moreno Clementi. «Ci speravamo e ci facevamo affidamento − afferma Clementi −. Molto abbiamo fatto in questo anno per migliorare ancora le misure di turismo sostenibile all’interno del porticciolo, ad esempio, utilizzando i led per l’illuminazione che garantiscono risparmio energetico. Una grande soddisfazione − prosegue −, ma che non deve farci adagiare sugli allori. Non dobbiamo accontentarci, ma migliorare ancora e raggiungere i prossimi obiettivi tra cui io metto la realizzazione del lungomare nord che può portare lustro a Marina Dorica».

Due le bandiere anche per Senigallia che ritira la bandiera anche per il porto Della Rovere e Numana premiata anche per il suo approdo turistico.

«Si tratta di un riconoscimento molto importante −le parole del presidente Anci Marche, Maurizio Mangialardi, che è anche sindaco di Senigallia − , perché sostiene un comparto strategico per l’economia regionale come quello del turismo balneare e che riguarda tutta la costa, da Gabicce a San Benedetto del Tronto passando per la Riviera del Conero».

Istituita nel 1987, Anno Europeo per l’Ambiente, la bandiera blu viene assegnata per qualità delle acque e delle coste, per i servizi presenti nelle spiagge, per le misure di sicurezza, e per una serie di requisiti ambientali. L’assegnazione si basa su criteri molteplici, che vanno dalla qualità delle acque di balneazione e dall’assenza di scarichi a mare ad un’adeguata pianificazione e ad un volume edificato contenuto nell’arco degli ultimi dieci anni; dalla protezione della costa e dei fondali alla pulizia della spiaggia; dalla gestione dei rifiuti, puntando sulla raccolta differenziata ad una buona distribuzione dei servizi igienici; dalla presenza di parcheggi decentrati all’abbattimento di barriere architettoniche; dalla partecipazione di progetti comunitari alla certificazione delle strutture presenti sulla spiaggia ed altro ancora.

(A. C.)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X