facebook rss

Piazza del porto antico
Vista Mare rinuncia,
torna Ti Ci Porto di Capannelli

ANCONA – Problemi burocratici, non c’è stato l’accordo con l’Autorità portuale. Il cartellone degli eventi estivo all’arco di Traiano torna dunque ai gestori dello scorso anno, Bontà delle Marche. Vista Mare: "Un'altra occasione persa"
lunedì 8 Maggio 2017 - Ore 13:11
Print Friendly, PDF & Email

La Lanterna rossa del molo nord, foto di Giusy Marinelli

 

 

Cosmesi del Carmine e Augusto Srl rinunciano alla gestione del porto antico per la prossima estate, il cartellone di eventi e ristorazione torna nelle mani di Bontà delle Marche. L’associazione di imprese guidata da Antonio Roversi, con la direzione artistica dell’associazione Vista Mare, ha ufficialmente rinunciato alla concessione del molo Rizzo per la prossima estate. La piazza del porto antico torna dunque in gestione a Gabriele Capannelli e alla sua Bontà delle Marche, come era stato lo scorso anno con “Ti Ci Porto”. Decisivo per il passo indietro sono state diverse questioni tecniche, legate alle licenze per la somministrazione di cibo e bevande, alle modalità di cassa per il pagamento e alla fideiussione necessaria a garanzia richiesta dal bando dell’Autorità portuale. Nel fine settimana gli ultimi tentativi di risolvere la questione, oggi il ritiro è stato reso ufficiale dalla comunicazione dell’Ap. Capannelli ora dovrà decidere se accettare o meno la gestione. I tempi stringono, secondo il bando già dal 17 maggio dovrebbe iniziare l’attività culturale e di ristorazione. Alla gara dell’Autorità portuale, Capannelli aveva riproposto il suo Ti Ci Porto con la direzione artistica di Tommaso Aveta, centoventi iniziative, tra spettacoli, musica, teatro, programmate, sostanzialmente una a sera, per l’intera durata della stagione fino al 15 settembre. Oltre a cultura e spettacoli, la proposta food targata Bontà delle Marche.

Amaro il commento dell’associazione Vista Mare. “Il porto antico di Ancona, parzialmente riaperto, grazie anche all’impegno costante e pluriennale dell’associazione Vista Mare, è stato oggetto di un bando indetto dalla Autorità Portuale per la sua valorizzazione in ambito regionale e riapertura al pubblico con ambiziosi obiettivi culturali e di intrattenimento per il 2017 e 2018. Vista Mare è stata quindi felicissima di elaborare un ampio progetto avvalendosi della collaborazione di un partner economico, indispensabile per la partecipazione – si legge in una nota dell’associazione -. Il bando è stato regolarmente vinto in quanto, a detta della stessa Autorità Portuale, il progetto rispondeva in pieno agli obiettivi auspicati. Purtroppo per una serie di complicazioni di carattere burocratico e amministrativo, nonché tempi estremamente ridotti, anche in relazione alle procedure da espletare, Vista Mare si trova oggi nell’impossibilità di realizzare un progetto vincente. Spiace privare così Ancona e la regione Marche di una serie di iniziative interessanti, volte alla qualità, alla novità e alla rinascita del suo ruolo di capoluogo, nonché alla promozione e pubblica fruizione di questo grande spazio storico. Spiace soprattutto perché questa impossibilità è dovuta a motivazioni tecniche e burocratiche riguardanti l’aspetto puramente commerciale, settore che nel bando appariva in secondo ordine e di mero supporto al programma culturale e turistico. Vista Mare ringrazia la disponibilità dei partner e l’impegno delle Aziende Augusto e Cosmesi Del Carmine che avevano deciso di sposare il progetto Vista Mare investendo risorse importanti per offrire ad Ancona questa occasione. Un’altra occasione persa”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X