facebook rss

L’ufficio diventa palcoscenico
per “Open, studi aperti”

ANCONA - La prima edizione dell'iniziativa nazionale dell'ordine degli architetti va in scena sulla terrazza affacciata su piazza Ugo Bassi di Am17 Architects. Performance musicali da pomeriggio a sera ed installazioni artistiche
venerdì 26 maggio 2017 - Ore 20:09
Print Friendly, PDF & Email

Piazza Ugo Bassi (foto d’archivio)

 

Il luogo di lavoro si trasforma in palcoscenico in un incontro tra arte, musica e architettura. Sabato 27 maggio, dalle 18 alle 22, lo studio Am17 Architects, di via Macerata ad Ancona, specializzato in yacht design, ospiterà nell’ambito dell’iniziativa nazionale dell’ordine degli architetti “Open! Gli architetti aprono i loro studi al pubblico”, le installazioni delle artiste Fiorenza Pancino e Eleonora Rinaldi e le performance musicali di Giovanni Seneca alla chitarra, Anissa Gouizi voce e Gabriele Pesaresi al contrabbasso. Le performance andranno in scena nella terrazza dello studio affacciata su piazza Ugo Bassi nel quartiere più internazionale di Ancona.

Lo studio Am 17 Architects è nato nel 2015 dalla collaborazione degli architetti Paolo Ancora, Manuela Maggi e Cristiano Mariani. I tre professionisti specializzati nel ramo navale provengono dalla collaborazione con i più importanti cantieri navali italiani, come Isa Shipyards, Crn, Wally,  e si occupano anche di hospitality design per il ramo alberghiero e di interior design di ville e abitazioni di lusso.

Saranno 60 in tutta Italia (82 le province che partecipano) gli studi di architettura che tra oggi e domani (27 maggio)saranno aperti al pubblico in contemporanea, per far conoscere il mondo dell’architettura e gli ambiti in cui operano, dando la possibilità ad ogni architetto di rappresentare, idealmente, l’intera categoria professionale, per la prima edizione dell’iniziativa “Open, Studi Aperti” che vedrà coinvolti centinaia di studi professionali di tutta Italia, attraverso l’organizzazione di specifici eventi.

“Open, Studi Aperti” è un grande abbraccio culturale che ha l’obiettivo di avvicinare i cittadini agli architetti, per farne comprendere l’importanza del ruolo come protagonisti delle trasformazioni dello spazio pubblico e privato, nonché come portatori di valore sociale, perché contribuiscono a risolvere, a diversa scala, le questioni sociali, economiche e culturali della nostra società.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X