facebook rss

Sospetto inquinamento del Cesano,
arriva la Capitaneria di porto

SENIGALLIA – I militari hanno prelevato numerosi campioni da analizzare dopo le segnalazioni di acque torbide e odori nauseanti. Le indagini anti inquinamento proseguono
sabato 17 giugno 2017 - Ore 18:36
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

Acque torbide e forti odori, lo spettro dell’inquinamento si aggira sul fiume Cesano. Da venerdì sono in corso i controlli della Capitaneria di porto, intervenuta sia da terra sia con i mezzi da mare con gli uomini da Senigallia e Fano. I militari sono intervenuti a seguito delle segnalazioni dei cittadini di acque torbide e forti odori nauseanti alla foce del Cesano. La situazione è stata riscontrata dai militari, che in seguito hanno iniziato a risalire il fiume, prendendo numerosi campioni di acqua da analizzare lungo il tragitto, per individuare i motivi e l’origine dell’inquinamento. Sono stati controllati sia il depuratore di Marotta, sia diverse aziende lungo il fiume. I campioni sono stati affidati all’Arpam per le analisi. Le indagini proseguiranno nei prossimi giorni, in attesa dei risultati da parte dell’agenzia ambientale regionale, per garantire il rispetto delle norme in materia di ambiente.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X