facebook rss

La Asso vuole affidare in gestione
il canile ‘Lilly e i vagabondi’:
in scadenza il bando di selezione

OSIMO - Il rifugio di via Chiaravallese non chiuderà ma il servizio è offerto in convenzione per un anno con un’associazione di volontariato animalista. Per selezionare il partner, l’azienda speciale del Comune di Osimo ha pubblicato un bando che scadrà a mezzogiorno di martedì prossimo, 4 luglio
domenica 2 Luglio 2017 - Ore 13:12
Print Friendly, PDF & Email

La sede della Asso di Osimo

Gestione del canile rifugio “Lilly e i Vagabondi”, la Asso ci ripensa. Invece di chiudere la struttura di via Charavallese per alloggiare i pochi ospiti rimasti ad un canile della provincia in attività (leggi l’articolo), l’azienda speciale del Comune di Osimo tenta la carta del servizio da affidare in convenzione per un anno con un’associazione di volontariato animalista. Per selezionare il partner la Asso ha pubblicato un bando che scadrà a mezzogiorno di martedì prossimo, 4 luglio. Il termine è perentorio e non saranno prese in considerazione le manifestazioni di interesse che per qualsiasi causa dovessero pervenire oltre il termine previsto, indipendentemente dal timbro. Le onlus che si candideranno dovranno essere iscritte nel registro regionale delle associazioni di volontariato – sezione sanità ed igiene produzione animale da almeno 6 mesi e devono essere operative da almeno un anno. Inoltre dovranno vantare esperienza, avendo gestito un canile da almeno un anno.

Questo primo bando ha l’unico scopo di comunicare all’Asso la disponibilità ad essere invitati a presentare offerta. L’avviso in sostanza non indice alcuna procedura di gara. Apre semplicemente a un‘indagine conoscitiva finalizzata all’individuazione di operatori da consultare nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza. In caso di ricevimento di una sola busta, se sussistono i requisiti richiesti, l’azienda speciale potrà procedere ad affidamento diretto del servizio alla onlus che si sarà fatta avanti. Se invece perverranno più manifestazioni d’interesse da parte di soggetti in possesso dei requisiti richiesti, si procederà a selezione informale con l’invio di una lettera d’invito ed attraverso la valutazione di diversi criteri come lo svolgimento dell’attività dell’Associazione nel territorio di riferimento, ovvero quello del Comune di Osimo; l’attività di formazione ed aggiornamento dei volontari nello specifico settore d’intervento; la garanzia di una continuità di servizio relativamente alla gestione della struttura oggetto di convenzionamento e la garanzia della qualità del servizio comprovata anche da esperienze maturate.

La Asso riconoscerà alla onlus prescelta un contributo forfettario omnicomprensivo delle spese di rimborso degli oneri assicurativi e dei costi effettivamente sostenuti per lo svolgimento dell’attività di volontariato, tra cui ad esempio eventuali spese generali imputabili al funzionamento del servizio; le spese per la fornitura delle dotazioni di vestiario; i rimborsi spesa ai volontari; i costi derivanti da eventuali acquisti di materiali necessari allo svolgimento dell’attività in convenzione; i compensi ad eventuali collaboratori necessari per lo svolgimento del servizio(per info: Tel. 0717134102).

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X