facebook rss

Tragedia a Jesi: trova
la zia morta e si suicida

DRAMMA IN CASA - Il fratello del 51enne che si è tolto la vita ha scoperto i due corpi nell'abitazione di via Carducci nel primo pomeriggio di oggi. L'anziana si è spenta per cause naturali, il nipote ha assunto un mix letale di alcool e farmaci
giovedì 20 Luglio 2017 - Ore 18:06
Print Friendly, PDF & Email

Si toglie la vita dopo aver scoperto che la zia 85enne, con la quale abitava, era morta. Un dramma nel dramma che è venuto alla luce nel primissimo pomeriggio di oggi, verso le 13, con il ritrovamento dei due corpi in un’abitazione di via Carducci a Jesi da parte di un parente. Per farla finita il 51enne jesino, M.F., cuoco in un ristorante della città, ha assunto un mix di alcol e farmaci, in un momento di profonda prostrazione e disperazione, dopo aver visto il corpo privo di vita dell’anziana parente, malata già da tempo e alla quale era molto affezionato. La donna, A.G. è deceduta per cause naturale, come ha poi certificato il medico del 118, mentre l’uomo si è ucciso con la miscela letale.

La sua morte sarebbe stata fatta risalire a ieri sera, da una prima osservazione dei fenomeni cadaverici. E’ stato uno dei 2 fratelli del 51enne, anche lui nipote della donna, ad entrare in casa, oggi pomeriggio. L’uomo non rispondeva da ore al telefono e questo silenzio aveva preoccupato i familiari. Una volta varcata la porta d’ingresso, il fratello si è trovato davanti alla scena agghiacciante ed è stato inutile l’intervento dei sanitari del 118 che non hanno potuto che constatare i due decessi. Per i carabinieri di Jesi il caso è già stato archiviato e i due corpi sono stati riconsegnati alla famiglia. Le salme sono state composte nella casa del commiato Santarelli in Via Marche a Monsano e saranno salutate domani alle 10.40 con rito civile prima di essere inumate al cimitero di Jesi.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X