facebook rss

Ladri in trasferta a Senigallia:
due denunciati

CONTROLLI – I due rumeni domiciliati a Foggia sorpresi dalla polizia con la refurtiva nell'auto di grossa cilindrata
sabato 12 agosto 2017 - Ore 11:40
Print Friendly, PDF & Email

Fermati dagli agenti del commissariato di polizia di Senigallia al centro commerciale del Cesano, nell’auto di grossa cilindrata avevano gli arnesi per eludere l’anti taccheggio e una borsa piena della presunta refurtiva. Si sono giustificati dicendo che erano in viaggio verso il nord Italia, ma i poliziotti non hanno creduto alla loro storia e dalla perquisizione dell’auto sono saltati fuori dal baule pinze, torce, guanti da lavoro, tronchesi ed altri utensili normalmente utilizzati per l’effrazione del sistema anti taccheggio dei negozi, oltre ad una borsa con all’interno una schermatura in alluminio utilizzata per nascondere la merce ed evitare che venga rilevata dai sistemi di controllo. Nel porta bagagli infine, decine di capi di abbigliamento, scarpe nuove e diversi oggetti elettronici dei quali i due a bordo dell’auto non hanno saputo indicare la provenienza. Il conducente, O.N. di anni 30 rumeno e il passeggero, T.P. di anni 37, sono entrambi domiciliati a Foggia e gravati da numerosi precedenti per reati contro il patrimonio in particolare presso abitazioni e esercizi commerciali. Mentre il primo risultava in possesso di documenti, il secondo ne era privo. Tenuto conto dei precedenti dei due uomini e della quantità di materiale ed abbigliamento rintracciato, i poliziotti hanno sequestrato tutta la merce e gli utensili che verosimilmente sarebbero stati usati per commettere qualche furto nell’area in cui i due sono stati fermati. I due uomini sono stati quindi denunciati per ricettazione e possesso di arnesi atti allo scasso. Considerata la pericolosità ed i precedenti delle due persone denunciate, gli agenti hanno avviato le procedure per emettere un divieto di ritorno nel comune di Senigallia per tre anni.

Il materiale sequestrato dalla polizia di Senigallia

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X