facebook rss

False dichiarazioni per ottenere
il permesso di soggiorno: 21 espulsi

JESI – Denunciato per favoreggiamento all'immigrazione clandestina un residente del Burkina Faso che ha messo a disposizione le sue abitazioni per creare i falsi domicili. I richiedenti il rinnovo del permesso di soggiorno non hanno mai vissuto a Jesi
venerdì 1 Settembre 2017 - Ore 11:21
Print Friendly, PDF & Email

Chiedono il rinnovo del permesso di soggiorno per motivi umanitari, ma le loro abitazioni tra Jesi e Monsano non le hanno mai nemmeno viste. Gli agenti del commissariato di polizia di Jesi hanno scoperto e smantellato il giro di false dichiarazioni messe in atto per consentire l’immigrazione clandestina. In 21 sono stati denunciati per false attestazioni e saranno espulsi dall’Italia, mentre l’uomo che li ha aiutati, un residente originario del Burkina Faso da anni regolare in Italia, è stato denunciato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. I 21 extracomunitari, tutti provenienti da paesi dell’Africa subsahariana, si erano avvalsi del cittadino straniero per chiedere il rinnovo del permesso di soggiorno per motivi umanitari. Nelle loro dichiarazioni attestavano di vivere e essere domiciliati in abitazioni tra Jesi e Monsano. Ma dalle verifiche e dai controlli degli agenti di polizia, è stato subito chiaro che i 21 non avevano mai abitato in quelle residenze e che nemmeno conoscevano Jesi. Il gruppo di africani invece era provenienti da tutte le parti di Italia: fuoriusciti dal programma per ottenere lo status di rifugiato politico, hanno avviato il percorso per ottenere il permesso di soggiorno. Le abitazioni del residente jesino venivano messe a disposizione per fornire domicili fittizi, per creare la falsa dichiarazione necessaria alla richiesta di rinnovo del permesso di soggiorno. L’uomo è stato denunciato in stato di libertà, mentre gli stranieri saranno rimpatriati. L’attività degli investigatori prosegue per portare alla luce i guadagni e i vantaggi acquisiti dall’uomo del Burkina Faso grazie a questo meccanismo di false dichiarazioni.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X