facebook rss

Si strappa la flebo
e scappa due volte
in poche ore dall’ospedale

JESI - Pomeriggio movimentato al Carlo Urbani per la fuga di un 37enne in preda ai fumi dell'alcol inseguito da medici, carabinieri e militi della Croce Verde
giovedì 7 settembre 2017 - Ore 21:10
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

Scappa due volte in poche ore dall’ospedale Carlo Urbani di Jesi dove era stato ricoverato in evidente alterazione psicofisica per abuso di alcolici. E’ stato un pomeriggio movimentato, quello appena trascorso, per medici, carabinieri e militi della Croce Verde. Un 37enne di origine russa residente in città, si è strappato la flebo dal braccio e verso le 18.30 si è dato alla macchia perdendo vistosamente sangue per strada. L’uomo in mutande non è passato inosservato agli occhi dei passanti che con le segnalazioni hanno aiutato i militari a rintracciarlo nei pressi di via Puccini. L’ambulanza in servizio di 118 lo ha riaccompagnato nel presidio ospedaliero. Ma poco dopo il 37enne in stato d’ebbrezza ha imboccato di nuovo la porta d’ingresso del nosocomio ed è fuggito all’esterno. I carabinieri lo hanno riacciuffato nei pressi della sua abitazione quando il sole era ormai tramontato.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X