facebook rss

I ‘maghi’ del carrello fanno spesa
senza pagare tutto: traditi dalle spycam

LORETO - I carabinieri hanno identificato i 2 sconosciuti che il 9 ottobre avevano fatto shopping all'Oasi di via Pizzardeto comperando 1300 euro di merce ma portandosene via 5mila dopo aver confuso la cassiera chiedendo di fare un unico conto. Mentre uno tirava fuori la merce dal carrello l'altro ce la rimetteva in parte. Sono stati denunciati per furto aggravato in concorso grazie anche alle immagini del sistema di videosorveglianza che li hanno incastrati
giovedì 26 Ottobre 2017 - Ore 17:35
Print Friendly, PDF & Email

Il supermercato Oasi tra Porto Recanati e Loreto

I carabinieri scoprono gli autori del maxi furto avvenuto lo scorso 9 ottobre al supermercato Oasi di via Pizzardeto, tra Loreto e Porto Recanati. I due denunciati sono campani, il 33enne M.G., nato ad Acerra ma residente ad Afragola e il 56enne P.M., nato e residente a Casoria, entrambi con vecchi guai alle spalle con la giustizia per reati contro il patrimonio. Quella mattina avevano fatto razzia di pasta, Nutella e scatolame vario, circa 900 pezzi tra tonno, caffè, latte in polvere, per un importo complessivo di 5 mila euro. Alla cassa però erano riusciti a pagare soltanto 1300 euro. Si erano presentati con tre carrelli carichi di spesa.

foto d’archivio

Poi avevano chiesto alla cassiera di fare un conto unico ma mentre uno tirava fuori la merce dal carrello, l’altro ce la rimetteva in parte. Un gioco svolto con destrezza e velocità tale da mandare in tilt la commessa che alla fine non si era accorta che di tutti gli articoli passati, solo una minima parte era stata battuta sullo scontrino. I due avevano pagato in contanti e se ne sono andati. La sera, nel riscontro incrociato tra l’inventario della merce in giacenza e quella venduta, i conti non tornavano ed era emerso un ammanco sostanzioso negli incassi. Il responsabile del punto vendita aveva sporto denuncia e grazie al sistema di videosorveglianza del supermercato e alle testimonianze raccolte, i carabinieri di Loreto sono riusciti in tempi record a risolvere il giallo. Oltre alla denuncia per furto aggravato in concorso, per i due è stata anche proposta l’irrogazione della misura di prevenzione del Foglio d Via Obbligatorio per 3 anni dal Comune di Loreto, inoltrata alla Questura di Ancona.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X