facebook rss

Indagine Eduscopio,
il ‘Meucci’ scala la hit

CASTELFIDARDO - Nei dati della edizione 2017-18 il corso Itis della sede di Castelfidardo dell´Iis Laeng Meucci, nell'ambito delle province di Ancona e Macerata è risultato secondo solo all´Itis Marconi di Jesi
martedì 14 novembre 2017 - Ore 09:12
Print Friendly, PDF & Email

Iss Meucci di Castelfidardo

Un altro, importante, riconoscimento arriva per l’Istituto Industriale Antonio Meucci di Castelfidardo. La Fondazione Agnelli, che da molti anni è la voce più autorevole sull’orientamento scolastico in Italia, quest’anno ha allargato il suo studio agli esiti lavorativi degli alunni delle scuole tecniche e professionali. Nei dati della edizione 2017-18 il Corso Itis della sede di Castelfidardo dell´Iis Laeng Meucci, nell’ambito delle province di Ancona e Macerata é risultato secondo solo all´Itis Marconi di Jesi, con un piccolissimo distacco statistico.

“Le statistiche – ricorda una nota della scuola di Castefidardo- sono ottenute incrociando i dati della Anagrafe Nazionale del Studenti con quelli delle Comunicazioni Obbligatorie (COB) del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, le quali descrivono per ogni lavoratore dipendente i principali eventi che ne caratterizzano la carriera lavorativa. Sono state analizzate, infatti, le posizioni lavorative di oltre 450.000 ex studenti di tutto il Paese (la metodologia in https://eduscopio.it/dati-e-metodologia)”.

Un risultato lusinghiero, apprezzato anche dal sindaco Roberto Ascani. “Ancora un’altra conferma sulla validità e la professionalità dell’Istituto Laeng Meucci di Castelfidardo: 2° per tasso di occupazione dei suoi diplomati. Complimenti a tutti gli insegnanti che lavorano in maniera incessante per motivare gli studenti ed offrire un ambiente sano e produttivo” ha commentato sui social il primo cittadino di Castelfidardo. “Ricordiamo che l´impegno dei membri della comunità scolastica, l´innovazione didattica e tecnologica, il contatto continuo con le istituzioni e le aziende del territorio, le sinergie con le altre scuole e le università della regione sono state e saranno la chiave per consolidare questo risultato – chiude la nota dell’istituto scolastico- Quest’ultimo, infatti, è senza ombra di dubbio la combinazione di vari elementi, non ultimo il contatto stabilito anche in occasione dell’alternanza scuola-lavoro con gli enti e le aziende del territorio”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X