facebook rss

Ubriaco alla guida finisce su un campo
e inneggia ai “carabineros de Chile”

LORETO - Notte movimentata per un cuoco di 38 anni, che soccorso dopo l'incidente dai carabinieri, si è visto ritirare la patente e sequestrare la Nissan Qashqai che guidava. Aveva un tasso alcolemico 5 volte superiore alla soglia di tolleranza legale
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

Denunciato in guida in Guida in stato di ebbrezza alcolica a seguito di sinistro stradale in ore notturne il cuoco G.E.D., 38enne nato in Cile ma residente a Loreto. Alla guida di Nissan Qashqai l’uomo ha perso il controllo del mezzo e stanotte, uscendo dalla sede stradale, è rimasto impantanato in un terreno agricolo. I carabinieri del radiomobile di Osimo, giunti sul posto per soccorrerlo, hanno subito notato che il cileno aveva bevuto troppo. Barcollava e proferiva frasi sconclusionate del tipo “…viva i carabineros de Chile…viva la republica de Chile…”. Pertanto l’uomo è stato sottoposto ad accertamento etilometrico, risultando positivo al test per il valore illegale di 2,48 g/l, ben 5 volte superiore alla soglia di tolleranza legale. Immediati il ritiro della patente di guida, trasmessa alla Prefettura di Ancona e il sequestro amministrativo per la successiva confisca e affidato a una ditta convenzionata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X