facebook rss

Furti in calo e 27 chili di droga sequestrati,
i carabinieri di Jesi
tirano le somme dell’anno

SICUREZZA – I militari della compagnia di Jesi tracciano il bilancio dell'attività di contrasto ai reati, su tutti i furti e lo spaccio. Da ricordare anche l'operazione contro la banda dei self service e dei rapinatori degli uffici postali
sabato 30 dicembre 2017 - Ore 13:52
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

Furti ridotti del 20% e un totale di 143 arresti, i carabinieri della compagnia di Jesi tirano le somme di un 2017 “molto impegnativo ma altrettanto proficuo”. I risultati delle attività dei militari delle stazioni e del nucleo operativo radiomobile sono stati illustrati questa mattina dal comandante Benedetto Iurlaro. Sul fronte dei reati contro il patrimonio, i militari registrano una riduzione del 20% dei furti rispetto al 2016, con 8 ladri arrestati e altri 70 denunciati a piede libero. Trentotto invece sono state le denunce per ricettazione, 72 quelle per truffe informatiche e 30 per danneggiamento.
Nel contrasto al traffico delle sostanze stupefacenti sono stati ben 27 i chili di droga sequestrati tra marijuana, hashish, cocaina ed eroina, che hanno portato anche all’arresto di 18 spacciatori, 21 denunce a piede libero per detenzione ai fini di spaccio e 35 segnalazioni per uso non terapeutico.

Il comandante della compagnia dei carabinieri di Jesi il maggiore Benedetto Iurlaro

In totale, la compagnia carabinieri di Jesi ha concluso ben 143 arresti per vari reati, compresi quelli di rapina, maltrattamenti in famiglia, atti persecutori, estorsione, sfruttamento del lavoro nero, violenza sessuale, violazione agli obblighi della sorveglianza speciale.
Sul fronte del controllo della circolazione stradale sono state 43 le denunce originate per guida in stato di ebrezza, guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e lesioni stradali.
Mentre oltre 100 sono state le misure di prevenzione nei confronti di pregiudicati, dediti principalmente a reati contro il patrimonio.
Tra le più importanti operazioni del 2017 si ricorda quella conclusa il 4 maggio contro una banda di romeni specializzata in furti su colonnine di self-service dei distributori di carburanti e quella conclusa il 22 luglio contro una banda di siciliani professionisti nelle rapine ai danni degli uffici postali.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X