facebook rss

Blitz antidroga alla Rocca Roveresca,
bloccati tre giovani

SENIGALLIA - I controlli del Commissariato hanno portato al sequestro di alcuni grammi di erba, strappata a due giovani per cui è scattata la segnalazione alla Prefettura. Denunciato per resistenza a pubblico ufficiale un nigeriano con alle spalle precedenti per spaccio
venerdì 19 Gennaio 2018 - Ore 15:27
Print Friendly, PDF & Email

 

I controlli della polizia

 

Rocca Roveresca e Foro Annonario al centro dei controlli antidroga della polizia: fermati due giovani con la droga e un nigeriano con precedenti per spaccio. Il blitz è scattato dopo aver rilevato la presenza in pieno centro storico di presunti pusher. Ieri pomeriggio,  è stato fermato e controllato un pugliese di 23 anni. Di seguito alle verifiche il giovane, che alle vista degli agenti ha tentato di allontanarsi, è stato trovato in possesso di pochi grammi di marijuana. Nei suoi confronti, dunque, si è proceduto al sequestro dell’involucro  e alla segnalazione in Prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti. Nel corso dei controlli,  gli agenti si sono portati nei giardini della Rocca dove erano presenti diversi giovani che, alla vista dei poliziotti, si sono dati alla fuga. Due di loro sono stati bloccati. Il primo, un nigeriano di 22 anni, è stato trovato in possesso di pochi grammi di erba. Considerato la quantità in possesso, gli agenti hanno proceduto alla segnalazione in Prefettura e al sequestro della sostanza. Sempre in occasione del controllo alla Rocca, è stato fermato anche un altro nigeriano, 26 anni. Il giovane, rendendo difficoltosa l’identificazione, è stato condotto in  Commissariato. Qui, dopo ulteriori accertamenti è emerso che il soggetto aveva precedenti in materia di spaccio, collezionati durante l’estate scorsa. Lo straniero è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.  Avviato il procedimento finalizzato all’allontanamento dal territorio del comune di Senigallia. La Polizia proseguirà anche nei prossimi giorni le attività di controllo.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X