facebook rss

Il sindaco non riconosce
il comitato residenti
e annulla l’incontro

OSIMO - Secondo il primo cittadino la sede opportuna per il dialogo è quella del consiglio di quartiere. "Ma non viene convocato da maggio 2017" replica Giuseppe Cieri, presidente del Comitato per il centro storico di Osimo
giovedì 25 Gennaio 2018 - Ore 17:58
Print Friendly, PDF & Email

Giuseppe Cieri (al centro, dietro) con alcuni rappresentanti del Comitato residenti del centro storico di Osimo

Il sindaco Simone Pugnaloni non incontrerà il comitato dei residenti del centro storico che aveva sollecitato un confronto sui problemi che affliggono il salotto cittadino. Il primo cittadino di Osimo ha fatto sapere che non riconoscendo il comitato come organismo legittimato, individua come sede idonea per il dialogo solo il consiglio di quartiere. “Non siamo affatto sorpresi della risposta del sindaco, apparsa oggi su un organo di stampa. Ce lo immaginavamo che rifiutasse l’incontro. D’altronde quando non si ha nulla da dire si reagisce così come ha fatto lui. – replica Giuseppe Cieri, presidente del Comitato residenti del centro storico, C’Entro – Al sindaco vogliamo ricordare 3 cose. La prima è che il Consiglio di Quartiere non è più stato convocato da Maggio 2017 e non ce n’è nessuno in previsione, perché abbiamo parlato con la presidentessa Dottoressa Martini che ci ha confermato che non c’era nulla in programma. La seconda è che noi, nel nostro quartiere ci viviamo, non ci dormiamo solo come invece sostiene il sindaco. Ci viviamo,vi paghiamo le tasse, ci comperiamo,partecipiamo alla vita sociale e culturale di questo quartiere. E’ disdicevole sentire un sindaco affermare cio’ significa che per lui questo quartiere è un dormitorio. Ecco indirettamente ha risposto ed ha evidenziato le politiche che ha messo in atto per il centro storico. Da cuore pulsante della città,da museo a cielo aperto a dormitorio”.

Simone Pugnaloni-Sindaco Osimo

Giuseppe Cieri inoltre chiarisce che Rosalia Alocco parla ha parlato “a nome e per conto del comitato in quanto ne è la vicepresidente e l’attacco subito sul piano personale è inqualificabile. Constatiamo, con dispiacere, che nulla ci è stato risposto di tutti i problemi segnalati, neanche a mezzo stampa”.

Rosalia Alocco sui problemi del centro: “Calano gli abitanti, è scomodo e carente di servizi”

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X