facebook rss

Confcommercio piange Andreina,
Polacco: «Un esempio
di capacità e dedizione»

LORETO - Il direttore della confederazione marchigiana ricorda simbolo dell'omonimo ristorante di via Buffolareccia, da anni nelle mani dello chef Errico Recanati, nipote della cuoca scomparsa lunedì all'età di 94 anni
Print Friendly, PDF & Email

Andreina Isidori

 

“Se ne è andato un esempio per capacità e dedizione”. Il direttore generale Confcommercio Imprese per l’Italia Marche Centrali Massimiliano Polacco ricorda così Andreina Isidori Bartolini, la storica cuoca e titolare del ristorante di Loreto che porta il suo nome, scomparsa lunedì all’età di 94 anni. Andreina è stata per anni un punto di riferimento nella ristorazione marchigiana: “Il ristorante Andreina – continua il direttore Polacco –, è stato sempre un luogo apprezzatissimo e Confcommercio è stata sempre vicino a questa impresa-modello nel panorama della ristorazione, un’eccellenza in particolare per quello che riguarda la cacciagione e lo spiedo, veri fiori all’occhiello di un’attività amata sin dall’inizio soprattutto da viandanti, cacciatori loretani e non. Andreina è sempre cresciuto nel tempo fino a divenire un ristorante stellato grazie alla qualità e alla professionalità dello chef Errico Recanati, nipote della signora Andreina. La parole che lo chef stellato ha dedicato a sua nonna sono molto toccanti e evidenziano il solco di una tradizione vincente che sono sicuro vorrà continuare mantenendo, come dice lui, ‘i profumi e i fumi della tua cucina e il tuo spiedo che girerà per sempre nella mia cucina e nei miei ricordi’. Davvero una splendida storia quella di Andreina che continua nel tempo grazie all’opera e all’impegno di Errico”. Confcommercio Marche Centrali tutta si unisce al cordoglio della famiglia della signora Andreina e si stringe attorno alla figlia Ave, ai due nipoti Errico e Matilde e ai quattro pronipoti.

Ha fatto dello spiedo un’arte: addio Andreina, anima dello storico ristorante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X