facebook rss

Infiltrazioni d’acqua all’asilo:
alunni rimandati a casa

SENIGALLIA - Dopo 10 giorni di chiusura dei plessi scolastici per l'emergenza maltempo, stamattina la sorpresa alla scuola dell'infanzia della Cesanella
Print Friendly, PDF & Email

Infiltrazione d’acqua piovana nel soffitto di una scuola (foto d’archivio)

Prima la neve, poi la pioggia che ha sferzato Senigallia facendo rigonfiare il fiume. E a pagare le conseguenze sono state le scuole. Stamattina, dopo quasi 10 giorni di chiusura, alla riapertura la scuola dell’infanzia della Cesanella è stata dichiarata temporaneamente ‘inagibile’ ed i piccoli alunni sono stati rimandati a casa. Infiltrazioni di acqua piovana dalla copertura hanno infatti compromesso la possibilità di tenere regolarmente le elezioni. Prima che gli scolari entrassero il personale di servizio aveva già chiesto l’intervento in loco dei tecnici del Comune per verificare che non ci fosse pericolo per i bambini ma si è preferito rinviare l’apertura dell’asilo considerato che c’era acqua anche sui pavimenti. “Dopo 10 giorni che non si va a scuola per motivi più che giustificati, neve e pioggia, a volontà si rientra e il soffitto causa di cui sopra si e scrostato e ne è caduto un pezzetto ti dicono non si può entrare, quindi niente scuola – scrive sui social media la nonna di uno degli alunni che frequenta il plesso di piazzale Michelangelo – Vorrei vedere chi non può riorganizzare la giornata come fa con i piccoli. Io mi domando in tutti questi giorni di chiusura non era il caso di controllare tutte le scuole? Magari ieri che la giornata non era neanche così brutta un piccolo controllino si poteva anche fare. Era prevedibile che queste cose possono accadere visti gli edifici adibiti a scuole che delle volte sono veramente in pessime condizioni tutto l’anno”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X