facebook rss

Espulso due volte, torna in Italia
per stare con la famiglia:
54enne albanese in manette

CASTELFIDARDO - L'uomo era stato rimpatriato dopo una condanna rimediata per spaccio di droga. Aveva comunque trovato il modo di tornare nel nostro territorio, venendo arrestato e ottenendo una nuova espulsione. Ieri, è stato ancora sorpreso dai carabinieri mentre si trovava a Castelfidardo, dove vivono i suoi cari
lunedì 19 Marzo 2018 - Ore 17:03
Print Friendly, PDF & Email

Il tribunale

 

Espulso già due volte, cerca di tornare in Italia clandestinamente ma viene scoperto e arrestato dai carabinieri. A finire in manette è stato un 54enne albanese, trovato domenica a Castelfidardo, dove vive la sua famiglia. Proprio per ricongiungersi con la moglie e i figli, tutti in regola con il permesso di soggiorno, l’uomo si è reintrodotto in maniera illegale in Italia. L’uomo era stato espulso a seguito di una condanna per spaccio di droga. Con la sentenza, era scattato il divieto di ritorno nel nostro paese prima di cinque anni. La prescrizione non è stata rispettata e, tempo fa, l’uomo è stato sorpreso nella città fidardense. All’epoca, era scattato l’arresto e un nuovo decreto di espulsione con l’uomo portato alla frontiera e imbarcato verso il suo paese. Non è bastato neanche il secondo provvedimento a fermarlo. In qualche  modo, ha rimesso piede in Italia, ricongiungendosi con i suoi cari. Domenica, però, i militari lo hanno sorpreso, ammanettandolo ancora in base al non rispetto del decreto. Questa mattina, il 54enne è finito in tribunale per la direttissima, dove il giudice ha convalidato l’arresto. Prima che venga dichiarata una nuova espulsione, l’albanese dovrà affrontare il processo per la mancata osservazione del provvedimento emesso dal giudice. Il procedimento inizierà ad aprile.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X