facebook rss

Testamento biologico,
istruzioni per presentarlo

OSIMO - Il Comune di Osimo ha istituito il registro per le Disposizioni Anticipate di Trattamento. I residenti che desiderano depositare la scrittura privata con le proprie volontà dovranno richiedere un appuntamento con il funzionario della Stato civile tramite posta elettronica certificata
martedì 20 Marzo 2018 - Ore 10:06
Print Friendly, PDF & Email

Osimo, palazzo comunale

Osimo istituisce il registro comunale per le Disposizioni Anticipate di Trattamento (Dat), definendo le modalità per la presentazione del testamento biologico all’Ufficio di Stato Civile del Comune di Osimo. Oltre al notaio, che redige un atto pubblico, ed alle strutture sanitarie, ora anche l’Ufficiale di Stato civile comunale potrà ricevere la disposizione. con la quale ogni Possono presentarle i maggiorenni, capaci di intendere e di volere, in previsione di una futura incapacità di autodeterminarsi. Dopo aver acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, possono esprimere la propria volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari, nominando una persona di fiducia (fiduciario) che lo rappresenti nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie. Le Dat sono esenti dall’obbligo di registrazione, dall’imposta di bollo e da qualsiasi altro tributo, imposta, diritto e tassa.

I cittadini che vogliono effettuarle, debbono essere iscritti all’anagrafe della popolazione residente nel Comune di Osimo e presentare personalmente la scrittura privata (in originale e due copie) con la quale viene effettuata la Dat, riportante la firma autografa del disponente, la data di redazione e la copia del documento di identità del disponente, all’Ufficiale di Stato Civile, presso l’Ufficio e previo appuntamento che potrà essere preso tramite il seguente indirizzo di posta elettronica: statocivile@comune.osimo.an.it.

L’accettazione della nomina da parte del fiduciario deve risultare dalla sottoscrizione della Dat o essere effettuata con atto successivo allegato alla Dat da parte del disponente. Al fiduciario viene rilasciata una copia della Dat. L’eventuale rinuncia alla nomina da parte del fiduciario sarà comunicata dallo stesso al disponente ed all’Ufficio di Stato Civile. L’Ufficiale di Stato Civile non può partecipare alla redazione della Dat né può fornire informazioni, avvisi o modulistica, limitandosi a verificare l’identità e la residenza di chi effettua la Dat e a ricevere la Dat, consegnando come ricevuta una copia della Dat presentata, apponendovi la propria firma, la data di ricezione ed il timbro dell’ufficio. Poi provvederà a registrarle in ordine cronologico nell’apposito registro.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X