facebook rss

Il pusher della movida
finisce in carcere

SENIGALLIA – Il 45enne era diventato lo spacciatore di riferimento nei locali e nel fine settimana. Arrestato nel 2015, aveva spostato il suo giro d'azione all'entroterra. Di nuovo sorpreso la scorsa estate con 30 grammi di eroina, per lui si sono aperte le porte di Montacuto
sabato 14 aprile 2018 - Ore 14:26
Print Friendly, PDF & Email

Commissariato di polizia di Senigallia

Per diverso tempo è stato un punto di riferimento tra i giovani senigalliesi, e non solo, per la spaccio di sostanza stupefacenti, ed in particolare marijuana e eroina, specie nella zona dei locali pubblici e durante i fine settimana. La sua carriera di spacciatore si è interrotta questa settimana, quando per lui si sono aperte le porte del carcere di Montacuto. I poliziotti del Commissariato di polizia di Senigallia, dopo approfondite indagini, nel maggio del 2015 avevano già scoperto il giro illecito dell’uomo. Dopo aver avuto la certezza dell’attività svolta, è scattata la perquisizione a casa del 45enne P.C. che ha portato alla scoperta di oltre 120 grammi di marijuana e di circa 10 grammi di eroina. L’uomo è stato arrestato e condannato dal Tribunale di Ancona. Ma non pago dell’arresto e della condanna subita, l’uomo dopo poco riprendeva le attività di spaccio sempre tra i giovani in luoghi prossimi ai locali pubblici. La ripresa dell’attività di spaccio non è però sfuggita agli agenti di polizia, che dunque hanno riattivato i loro controlli. Dopo diversi controlli ed accertamenti i poliziotti hanno appurato che il pusher, forse per sfuggire alla polizia, aveva spostato la sua attività anche nelle zone dell’entroterra anconetano, dove aveva cominciato a farsi conoscere. Il 45enne è stato così di nuovo sorpreso dagli agenti la scorsa estate, che lo hanno trovato in possesso di 30 grammi di eroina e per questo di nuovo arrestato. In settimana, l’uomo è stato raggiunto dall’ordine di carcerazione da parte della procura di Ancona, che ne disponeva la carcerazione per scontare la pena della reclusione. Gli agenti del Commissariato di Senigallia hanno provveduto immediatamente ad eseguire l’ordine di carcerazione, conducendo l’uomo al carcere di Montacuto, dove dovrà scontare circa un anno di reclusione.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X