facebook rss

Si ribalta al volante
di una minicar
e finisce in ospedale

JESI - L'incidente stradale è avvenuto nella tarda serata di ieri in viale Cavallotti
Print Friendly, PDF & Email

 

Nella tarda serata di ieri, alle 22 circa, i vigili del fuoco sono intervenuti a Jesi in viale Cavallotti per un incidente stradale. Un ragazzo di 16 anni alla guida di una minicar, perdeva il controllo terminando la corsa contro delle vetture parcheggiate. I vigili del fuoco hanno estratto il ragazzo dalla minicar affidandolo al personale del 118, successivamente hanno messo in sicurezza lo scenario incidentale. Il traffico durante le operazioni di soccorso è rimasto bloccato.

La piccola vettura stava transitando dai giardini pubblici con direzione centro, quando in prossimità dell’incrocio con via Castelbellino, ha iniziato a sbandare e come una scheggia impazzita è finita sulla corsia opposta andando a urtare una Fiat Multipla parcheggiata a lato sinistro della carreggiata. Al volante della minicar c’era un 16enne jesino, che nel violento impatto ha perso i sensi. Al suo fianco sul sedile del passeggero, il figlio della proprietaria della vettura (anche lui 16enne) che aveva prestato la macchinina all’amico. Immediato l’allarme al 118 da parte di alcuni automobilisti di passaggio e dei residenti della zona, spaventati per il botto. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco di Jesi che hanno estratto i due ragazzi dalle lamiere e li hanno affidati alle cure dei sanitari. Successivamente hanno messo in sicurezza lo scenario del sinistro. Il traffico durante le operazioni di soccorso è rimasto bloccato e ha poi proceduto a senso unico alternato, fino alla rimozione del mezzo. Paura per il conducente che è rimasto incosciente per alcuni minuti. E’ stato trasportato in codice rosso al pronto soccorso dell’ospedale Carlo Urbani di Jesi, mentre il giovane proprietario della minicar è stato trasferito con un codice giallo. Fino a tarda notte sono stati sottoposti a tutti gli accertamenti sanitari del caso, le loro condizioni sono gravi ma non dovrebbero essere in pericolo di vita. Sul posto, per ricostruire la dinamica del sinistro, sono intervenuti gli agenti del Commissariato di Jesi e la Polstrada di Ancona.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X