facebook rss

Olimpiadi di Neuroscienze,
Sofia è medaglia d’argento

JESI - La studentessa del liceo Da Vinci di Jesi si è classificata seconda alla fase nazionale delle Olimpiadi delle Neuroscienze. Tre gli alunni del liceo scientifico, Alessio Barchiesi, Sofia Rossi, Samuele Scortechini, volati a Catania per le fasi finali della gara, dopo aver vinto le regionali
Print Friendly, PDF & Email

La premiazione di Sofia Rossi.

Erano i tre, i migliori studenti del Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci di Jesi a concorrere il 4 e 5 maggio scorsi in Sicilia alle Olimpiadi delle Neuroscienze: Alessio Barchiesi, Sofia Rossi e Samuele Scortechini, accompagnati dall’insegnante Luisa Di Lorito, in quanto sono risultati i migliori della regione.
Le Olimpiadi delle Neuroscienze rappresentano la selezione italiana della International Brain Bee (IBB), una competizione internazionale a cui l’Italia partecipa dal 2010 e che mette alla prova gli studenti delle scuole medie superiori di età compresa fra i 13 e i 19 anni sulla conoscenza di argomenti quali intelligenza, memoria, emozioni, stress, invecchiamento, sonno e malattie del sistema nervoso. Scopo dell’iniziativa, promossa dalla Società Italiana di Neuroscienze (SINS), è accrescere fra i giovani l’interesse per lo studio della struttura e del funzionamento del cervello umano ed attrarre giovani talenti alla ricerca scientifica in questo settore, promuovendo la valorizzazione delle eccellenze.
La competizione finale si è tenuta domenica 5 maggio presso la sede del CNR di Catania e ha riguardato 54 studenti, provenienti da 18 regioni italiane. L’alunna Sofia Rossi si è classificata seconda a livello nazionale, dopo esser risultata per ben tre volte a pari merito nelle risposte dirette formulate in inglese con lo studente che rappresenterà l’Italia a Berlino. Come premi ha ricevuto un tablet e una copia del libro “La memoria geniale”, scritto dalla Prof.ssa Hannah Monyer del Dipartimento di Neurobiologia di Heidelberg, con dedica personalizzata dall’autrice stessa, che ha tenuto il giorno precedente una interessantissima conferenza al Palazzo della Cultura.
Durante la breve permanenza in Sicilia, gli studenti hanno avuto modo di visitare i principali monumenti di Catania (Castello Ursino, Via Etnea, Duomo, Giardini Bellini), la mostra “Toulouse Lautrec – La Ville Lumière” e presso il Museo Civico la mostra “Da Giotto a De Chirico. I tesori nascosti”, allestita dal critico d’arte Vittorio Sgarbi.
Grande soddisfazione per l’importante traguardo raggiunto da Sofia Rossi (4°D) da parte del Dirigente Scolastico, prof.ssa Fabiola Fabbri e di tutto il liceo jesino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X