facebook rss

Parcheggio dell’ospedale
senza posti per i donatori,
l’Avis chiede soluzioni

JESI - Bruno Dottori, il coordinatore delle associazioni della Vallesina, rimarca che "è inconcepibile che un volontario che si reca a donare il sangue, prenda una multa come purtroppo accade di frequente, perchè gli stalli riservati sono occupati da altri"
Print Friendly, PDF & Email

Il parcheggio dell’ospedale ‘Carlo Urbani’ di Jesi (foto Giusy Marinelli)

Le Avis Comunali della Vallesina, tramite il coordinatore Bruno Dottori, dal giorno dell’inaugurazione dell’ospedale Carlo Urbani pongono il problema dei parcheggi riservati ai donatori. “I posti riservati a turnisti e donatori, situati tra l’ingresso 3 e l’ingresso 4, sono sempre occupati da altri e questo alla luce del fatto che il parcheggio del Carlo Urbani è totalmente insufficiente per l’utenza e per chi in ospedale ci lavora. In altri ospedali della Regione i posti riservati sono un fatto concreto. – mette in evidenza Dottori – Molti visitatori, donatori e dipendenti sono costretti a parcheggiare in Piazza Vesalio o al parcheggio del bocciodromo. Auspichiamo al più presto una soluzione poiché è inconcepibile che un volontario donatore che si reca a donare il sangue, svolgendo un’azione importantissima per la collettività, prenda una multa come purtroppo accade di frequente. Vogliamo ricordare che i donatori vengono da tutta la Vallesina, comprese Cingoli e Apiro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X