facebook rss

Niente Festa della Repubblica,
la Mariani bacchetta il sindaco

OSIMO - La consigliera di minoranza si dice dispiaciuta perché il primo cittadino di Osimo “non ha dedicato neanche un messaggio agli Italiani e ai militari di tutte le Forze Armate che prestano servizio per la sicurezza della nostra Patria"
Print Friendly, PDF & Email

Maria Grazia Mariani nella Sala Gialla

Niente celebrazioni ufficiali con le forze dell’ordine per la Festa della Repubblica ad Osimo e la consigliera Maria Grazia Mariani bacchetta il sindaco Simone Pugnaloni. “Il due giugno non è la festa del Pd, ma la festa della Repubblica italiana.- scrive in una lettera aperta- Io comprendo il Suo dispiacere nel vedere al Governo uomini della Lega e del Movimento 5 Stelle al posto di quelli del Pd, ma vorrei ricordarle che oggi è la festa dell’Italia, la terra dove siamo nati e viviamo, la nostra famiglia, la nostra casa, la lingua che parliamo. E come per il 25 aprile (una data che non ha mai dimenticato), oggi , 2 giugno ogni Comune Italiano festeggia i 72 anni della nascita della Repubblica Italiana. Lei Sindaco della Città di Osimo insieme agli amministratori Pd se ne è dimenticato? Certamente no visto che stamane era alla Cerimonia in Prefettura. Allora la questione è ancora più grave. Non ha voluto nessuna celebrazione”. La consigliera di minoranza si dice dispiaciuta perché il primo cittadino di Osimo “non ha dedicato neanche un messaggio agli Italiani, popolo onesto e laborioso, ma soprattutto non ha speso neanche una parola di ringraziamento ai militari di tutte le Forze Armate che prestano servizio dentro e fuori i confini nazionali e che ogni giorno dedicano il loro lavoro e il loro sacrificio per la sicurezza della nostra Patria e per mantenere la pace in zone dove tutt’ora ci sono controversie sociali e militari”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X