facebook rss

Controlli negli chalet,
stop alle feste al Naomi

MARINA DI MONTEMARCIANO - Sospesa, in attesa degli accertamenti amministrativi relativi, l'attività del locale del lungomare dopo i controlli di polizia ed ispettorato del lavoro. I gestori sulla pagina facebook del locale danno appuntamento alla prossima settimana
Print Friendly, PDF & Email

Il commissariato di Senigallia (foto d’archivio)

 

Stretta della polizia sui locali della movida del lungomare tra Marina di Montemarciano e Senigallia. Ieri, 15 giugno, durante una serata di controlli effettuati dal personale del commissariato di Senigallia insieme a funzionari dell’ispettorato del lavoro ed ai vigili del fuoco, è stato chiuso il Naomi, in attesa di accertamenti sulla regolarità delle autorizzazioni amministrative. A far scattare la sospensione dell’attività, violazioni relative alla sicurezza della struttura, che presentava importanti carenze sotto il profilo documentale, ma anche l’inosservanza ad alcuni obblighi di legge ad esempio sulle uscite di sicurezza. Per la riapertura del locale di pubblico spettacolo la società che lo gestisce dovrà adempiere ad una serie di prescrizioni.

Il controllo effettuato venerdì è stato finalizzato a verificare l’osservanza delle norme a tutela della pubblica incolumità e della regolarità lavorativa. Alle interno del locale sono state controllate oltre 30 persone addette a diversi servizi (musica, bar, sicurezza). Gli agenti del commissariato hanno verificato il possesso dei titoli amministrativi per lo svolgimento del pubblico spettacolo e sono in corso accertamenti sul puntuale rispetto delle prescrizioni in termini di capienza massima. Accertamenti hanno riguardato anche il personale adibito alla sicurezza. “Si rammenta − sottolinea una nota del commissariato − che lo svolgimento dell’attività di addetto alla sicurezza richiede l’iscrizione all’albo la cui mancanza determina l applicazione di una sanzione per il datore di lavoro e per il lavoratore di circa 1600 euro ciascuno. I controlli da parte del commissariato e degli altri enti competenti proseguiranno per tutta l’estate su tutta la Riviera di competenza al fine di contrastare la situazioni di illegalità o abusivismo connesse alle feste notturne”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X