facebook rss

Montemarciano, malore in casa:
trovato morto dopo 20 giorni

DECESSO - Sono stati i vicini, allarmati dall'odore che sempre più forte proveniva dal suo appartamento, a lanciare l'allarme
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

Lo hanno trovato i vigili del fuoco e i Carabinieri della Stazione di Montemarciano, allertati dai vicini che non lo vedevano da giorni e che piuttosto si erano allarmati per quel forte odore che proveniva dall’appartamento adiacente. E quando sono entrati in casa, lo hanno trovato riverso a terra, ormai cadavere da molti giorni.
E’ morto così un uomo di 76 anni pensionato nato a Bolzano ma residente a Montemarciano in via Leopardi. L’uomo, che viveva da solo, deve essere stato colpito da un malore che purtroppo gli  stato fatale.  Non gli ha lasciato neanche il tempo di chiedere aiuto. E sul pavimento della sua abitazione è rimasto per giorni, forse venti secondo l’analisi necroscopica del medico legale. Metodico, riservato e taciturno, l’uomo osservava abitudini piuttosto regolari anche di rientro a casa, forse anche per questa sua discrezione i vicini non si sono accorti subito che qualcosa non andava. Poi col passare dei giorni e con quell’odore sempre più forte che proveniva dal suo appartamento, il dubbio è diventato paura e hanno chiamato la sorella del poveretto. La donna, che aveva le chiavi, non è riuscita ad aprire perché l’appartamento era chiuso dall’interno e la chiave era stata lasciata nella toppa. A quel punto, l’allarme al 115. I vigili del fuoco hanno effettuato per primi la macabra scoperta. I carabinieri hanno informato la Procura e anche se il decesso è riconducibile quasi con certezza a cause naturali, in ogni caso è stata disposta un’autopsia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X