facebook rss

Si toglie la vita a 39 anni
con un colpo di fucile

JESI - Tragedia nelle campagne jesine, domenica mattina un uomo di 39 anni si è tolto la vita con un colpo di fucile da caccia.
martedì 10 luglio 2018 - Ore 00:00
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

Una tragedia immane alle porte della città. Domenica mattina, nella zona di Gangalia Alta, un uomo di 39 anni jesino, di professione operaio, si è tolto la vita sparandosi un colpo di fucile.
L’uomo, celibe, viveva con i genitori in una casa colonica nelle campagne di Jesi. Sembra che da qualche tempo soffrisse di depressione, ma i suoi cari ovviamente non avrebbero mai potuto immaginare un epilogo tanto atroce. L’uomo si è sparato con il fucile da caccia del padre, regolarmente detenuto in casa. Ha approfittato di un attimo di solitudine, è salito in mansarda e ha premuto il grilletto. Inutile ogni tentativo di soccorso da parte dei familiari, che lo hanno rinvenuto ormai privo di vita. Sul posto sono intervenuti anche il 118, l’ambulanza della Croce verde e i Carabinieri. Si indaga sulle cause del drammatico ultimo gesto, che getta nello sconforto e nella disperazione tutta la sua famiglia e quanti lo conoscevano e gli volevano bene. Il magistrato ha concesso il nullaosta per la sepoltura, restituendo la salma ai familiari.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X