facebook rss

Rischia di annegare tra gli scogli,
ragazzino salvato dai bagnini

PORTO SAN GIORGIO - Il bambino è stato soccorso dall'assistente bagnante della Delta coop-Confcommercio Marche Centrali, Leonardo Lanciotti, assistito dai colleghi Francesco Cataldi e Gianluca Palazzesi. Sul posto anche il capo bagnini Stefano Cencetti. Bimbo affidato alle cure della Croce azzurra
mercoledì 11 luglio 2018 - Ore 17:51
Print Friendly, PDF & Email

Leonardo Lanciotti e i colleghi Francesco Cataldi e Gianluca Palazzesi insieme al capo-bagnino Stefano Cencetti

di redazione CF

Tragedia sfiorata oggi pomeriggio in mare. Un ragazzino di 13 anni ha, infatti, rischiato di annegare tra le scogliere. ma a scongiurare il peggio ci hanno pensato gli assistenti bagnanti della Delta coop-Confcommercio Marche Centrali che si confermano sempre più gli ‘angeli in rosso’ della spiaggia.

Il 13enne, infatti, mentre stava facendo il bagno all’altezza dello chalet Quadrifoglio, lungomare centro, intorno alle 17, è andato in difficoltà ed ha iniziato ad annaspare. Ma fortunatamente è stato notato da altri due bagnanti, un bambino e un adulto che, a loro volta, hanno subito richiamato l’attenzione dell’assistente bagnante della Delta coop-Confcommercio Marche Centrali, Leonardo Lanciotti. Hanno anche provato a salvarlo ma il ragazzino, in evidente stato di shock, ha rischiato di far finire sott’acqua anche loro che, provvidenzialmente, si sono allontanati perché stava intervenendo qualcuno più esperto di loro. Parliamo dell’assistente bagnanti Delta coop, Leonardo Lanciotti.

Leonardo Lanciotti

L’angelo rosso, dopo aver richiamato l’attenzione dei colleghi con i classici tre fischi, si è gettato in acqua e in un batter d’occhi, ha abbracciato il ragazzino per poi trasportarlo fin dove l’acqua era più bassa, fin dove riusciva a toccare. Lì è stato raggiunto dai colleghi Francesco Cataldi e Gianluca Palazzesi con i loro pattini. Il 13enne è stato caricato sul pattino di salvataggio di quest’ultimo e trasportato fino a terra. Allertato dai suoi assistenti, il capo dei bagnini, Stefano Cencetti è immediatamente arrivato sul posto richiedendo l’intervento del 118 e avvisando dell’accaduto la Capitaneria di porto.

Sul lungomare sono così arrivati anche i sanitari della Croce azzurra di Porto San Giorgio che, dopo le prime cure sul posto al bambino, già comunque assistito e sistemato dagli assistenti bagnanti in posizione di sicurezza su un lettino, lo hanno trasportato al pronto soccorso per accertamenti.

Nulla di particolarmente grave, per fortuna, per lui. Solo un grande spavento e tanta acqua bevuta. Nulla di grave grazie all’ennesimo salvataggio messo a segno dai ragazzi della Delta coop-Confcommercio Marche Centrali.

I sanitari della Croce azzurra in spiaggia insieme a Lanciotti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X