facebook rss

Ernesto Galli Della Loggia
ospite di ‘Loreto Percorsi’

EVENTI - Il giornalista e storico, editorialista del Corriere della Sera, il prossimo 20 Luglio sarà in Piazza Garibaldi a Loreto per raccontare il tramonto della nostra vecchia idea di nazione
Print Friendly, PDF & Email

Dopo la brillante apertura di Gad Lerner, Loreto Percorsi 2018 si dirige al suo secondo appuntamento all’insegna del suo fil rouge Italiae, cercando nuove sfaccettature per il concetto di identità nazionale, e cogliendo nuovi modi e nuove maniere di concepire l’idea di patria. Stavolta a scendere in campo per comprendere al meglio i cambiamenti socio-culturali in corso nel nostro bel paese e la capitolazione della sua vecchia maniera di essere nazione, ci sarà il giornalista e storico Ernesto Galli della Loggia, che, il 20 Luglio, alle ore 21,15 presso Piazza Garibaldi a Loreto, racconterà il suo punto di vista sul tramonto della nostra vecchia idea di nazione, e sulla necessità di modificare il nostro concetto di essa per renderla adatta a sopravvivere nel futuro, in un intervento dal promettente titolo Speranze d’Italia.

Ernesto Galli della Loggia è nato a Roma nel 1942, si è laureato in scienze politiche nel 1966 sotto la guida di maestri di prestigio, come Gian Paolo Nitti, Ernesto Rossi e Leo Valiani. E’ stato collaboratore di riviste come Quaderni Storici e Mondo Operaio, direttore di Pagina e Liberal, e poi accademico e docente di Storia Economica all’Università degli Studi di Siena e di Storia Contempranea e Storia dei Partiti e Movimenti Politici presso l’Università di Perugia, nonché, infine, professore di Storia Contemporanea presso l’Università Vita-Salute San Raffaele e presso l’Istituto Italiano di Scienze Umane. Pensatore politico e filosofico a tutto tondo, Galli della Loggia è legato ad un’idea di sinistra democratica ma non comunista, che considera naturalmente tendente a degenerare in dittatura, e crede invero essenziale per un giudizio equo della realtà la divulgazione delle notizie sullo stato di salute dell’economia italiana attuale, soprattutto in relazione con i condizionamenti dettati dalla politica tout court e da quelli dettati dalla politica in prospettiva storica. A riguardo è stato autore di saggi celebri, come Sostiene Berlinguer, L’identità italiana, Pensare l’Italia e Tre giorni nella storia d’Italia, nei quali ha profondamente indagato i fattori dell’identità italiana in relazione ai condizionamenti politici, economici, e alle grosse cesure storiche. Associa alla sua attività di analista economico-politico quella di editorialista a Il Corriere della Sera, dove tratta proprio di problemi di identità nazionale e tramonto dell’idea di nazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X