Scarcerazione respinta per l’untore:
«La salute di Pinti compatibile
col regime carcerario»

ANCONA – Rigettata la richiesta presentata dal difensore del 35enne dopo l’esito delle analisi del sangue che hanno mostrato una forte immunodepressione da parte dell’uomo accusato di lesioni gravissime e omicidio volontario. Nonostante il virus dell’hiv, le sue condizioni di salute sono comunque buone e non tali da pregiudicare la permanenza a Montacuto