facebook rss

Si rompe la turbina del catamarano,
ritorno in pullman dalla Croazia

CIVITANOVA - L'imbarcazione si è imbattuta con una boa vagante. Circa 200 i passeggeri che sono stati trasferiti in bus o con il traghetto su Ancona
mercoledì 8 agosto 2018 - Ore 15:28
Print Friendly, PDF & Email

Il catamarano

di Laura Boccanera

Guasto tecnico durante il ritorno dalla Croazia, si rompe una turbina dello Zenit. Disavventura a circa 10 miglia dalla costa di Civitanova sabato sera al ritorno del catamarano. L’imbarcazione è incappata in una boa vagante che ha bloccato un motore e rotto la turbina. Il comandante è riuscito comunque ad assicurare il ritorno viaggiando a velocità ridotta Ma le partenze e gli arrivi di questa mattina hanno avuto una variazione. Circa 200 i passeggeri che sono stati trasferiti sui pullman o attraverso l’utilizzo del traghetto su Ancona. Questa notte alle 2 sono partiti i viaggiatori diretti in Croazia mentre partiranno oggi con il pullman per tornare a Civitanova i turisti attualmente in Croazia. «Purtroppo è stato un inconveniente che però siamo riusciti a tamponare in maniera efficace – dicono i responsabili –  riuscendo a contattare tutti quanti e trovando soluzioni adatte a ciascuno. Chi doveva partire è partito con il pullman messo a disposizione da noi e chi voleva rientrare ha potuto usufruire del traghetto con cuccetta o del pullman. Purtroppo abbiamo avuto dei ritardi perché domenica era impossibile trovare qualcuno che riparasse il motore e abbiamo dovuto attendere lunedì quando si è deciso di comprarlo nuovo dalla Svizzera, ma l’incidente di Bologna ha rallentato ulteriormente e ieri non ero in grado di garantire le partenze, per fortuna tutto risolto».

La prima partenza del catamarano

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X