facebook rss

Bimba investita sul lungomare,
individuata la ‘pirata’
in bici: ha 27 anni

GROTTAMMARE - Vive in riviera e lavora in uno chalet. I militari dell'Arma della Stazione di Grottammare sono risaliti a lei grazie alle testimonianze delle persone presenti sul lungomare al momento dell'incidente e alle immagini della videosorveglianza della zona. La giovane nega di essere la responsabile dell'investimento, ma ora rischia anche una querela per lesioni da parte dei genitori della minore ricoverata al "Salesi" di Ancona
Print Friendly, PDF & Email

E’ stata invididuata, fermata e denunciata la ragazza che domenica scorsa 12 agosto, in sella alla sua bicicletta ha investito una bimba di 4 anni di origine anglosassone sul lungomare di Grottammare, causandole una brutta frattura alla gamba, senza fermarsi per prestare soccorso. La conferma arriva dai Carabinieri. I militari dell’Arma della Stazione di Grottammare in questi giorni si sono gettati sulle sue tracce ascoltando numerose testimonianze e confrontando i racconti delle persone con le imagini di alcune videocamere di sorveglianza della zona del lungomare posizionate nei pressi del luogo dell’incidente. Alla fine sono risaliti a una giovane di 27 anni che abita in riviera e che lavora in uno chalet della zona. I Carabinieri erano certi di trovarla, ma non volevano cantar vittoria prima di essere certi che quella persona in sella alla bici avesse un nome e un volto ben definiti.

L’hanno rintracciata e l’hanno identificata, quindi condotta in caserma dove le hanno contestato il reato di omissione di soccorso. La ragazza è stata quindi deferità all’autorità giudiziaria, anche se lei ha sempre continuato a negare di essere la reponsabile dell’investimento. Ma i Carabinieri hanno in mano elementi indiziari precisi, e anche gravi, nei suoi confronti nonostante la 27enne neghi di essere la persona che ha travolto la piccola. Quest’ultima venne soccorsa e trasportata dal 118 all’ospedale di San Benedetto e successivamente ricoverata all’ospedale pediatrico “Salesi” di Ancona. L’indagine, breve e serrata, si è conclusa con esito positivo grazie alle numerose testimonianze delle persone che in quel momento si trovavano a pochi metri dal luogo dell’incidente e che sono poi accorse in soccorso della piccola e dei suoi genitori disperati. Attimi di confusione e di grande concitazione durante i quali la 27enne, probabilmente assalita dal panico, è rimontata in sella facendo perdere le tracce. Oltre a dover rispondere di questo grave reato penale, la ragazza rischia anche una querela per lesioni da parte dei genitori della minore.

m.n.g.

https://www.cronacheancona.it/2018/08/13/investe-una-bambina-e-scappa-e-caccia-alla-pirata-in-bicicletta/118680/

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X