facebook rss

Un fulmine abbatte la croce
del Santissimo Crocifisso

ASCOLI - Durante un violento temporale, la saetta si è "scaricata" sul tetto della chiesa di Porta Romana, già chiusa poichè inagibile a causa dei danni provocati dal terremoto. Non ci sono conseguenze, nessuno si è fatto male
Print Friendly, PDF & Email

Il fulmine ha divelto la croce di ferro e un pezzo del tetto della chiesa (Foto Skanc)

Di nuovo pioggia e fulmini su Ascoli e sul territorio circostante. Due settimane fa, durante uno degli ultimi violenti temporali, un fulmine aveva sfiorato un uomo di 76 anni che si trovava sul pianoro di Colle San Marco. Nessuna conseguenza, per fortuna, ma solo tanto spavento per lui (trasportato comunque in ospedale a scopo precauzionale) e per tutte le persone che avevano assistito all’incredibile scena. Un altro fulmine si era scaricato sulle campagne di Poggio di Bretta, non lontano da un’abitazione, dando vita a un principio di incendio subito domatoi dai Vigili del fuoco.

Oggi invece è accaduto in città, in pieno centro. Un fulmine è stato “attirato” dalla croce di ferro che si trova sul tetto della chiesa del Santissimo Crocifisso dell’Icona, nel quartiere di Porta Romana. La chiesa, da diverso tempo inagibile a causa del terremoto (l’attività della parrocchia si è spostata nella vicina chiesa della Madonna del Buon Consiglio in corso Mazzini), si ritrova così con un ulteriore danno da riparare. Non ci sono state altre conseguenze e non il crollo della croce e di una piccola porzione del tetto dove era fissata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X