facebook rss

Dalla Regione un milione e mezzo
di euro per l’adeguamento sismico
della scuola Marconi

LORETO - Pochi giorni fa il Comune ha ricevuto il parere positivo dell’Ufficio Speciale Ricostruzione Marche che ha stanziato la cifra richiesta per la messa in sicurezza dell’edificio scolastico. Il sindaco Paolo Niccoletti: "La sicurezza è una nostra priorità"
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

La buona notizia per Loreto arriva giusto qualche giorno prima dell’inizio del nuovo anno scolastico: la Regione Marche ha stanziato in via definitiva l’importo di 1 milione e mezzo di euro per l’adeguamento sismico ed antincendio della scuola elementare Marconi, il cui piano superiore era risultato danneggiato dal sisma del 2016.  Già nel mese di luglio il MIUR aveva dato comunicazione del finanziamento di 111.400 euro per realizzare il progetto esecutivo di messa in sicurezza della scuola media L. Lotto, già assegnataria di altri 50mila euro per lavori di rinforzo ai solai nello scorso febbraio. E la lista degli interventi di manutenzione, adeguamento, monitoraggio sui plessi della città mariana sarebbe molto più lunga visto che, come spiega il sindaco Paolo Niccoletti, il cronoprogramma delle verifiche degli immobili scolastici stabilito all’indomani del sisma 2016 è stato pienamente rispettato e in alcuni casi anche anticipato di un anno: il controllo sulla Lorenzo Lotto, previsto nel 2018, è stato ad esempio realizzato già nel 2017. “I tragici fatti delle ultime settimane, relativi ad un’infrastruttura pubblica, ci hanno fatto sentire tutti un po’ più ‘vulnerabili’. Per questo, alla luce dell’imminente rientro degli studenti nelle scuole, è importante ribadire quanto la sicurezza scolastica sia da sempre una nostra priorità – commenta Paolo Niccoletti – Le preoccupazioni dei genitori con figli nelle scuole sono legittime e comprensibili: vogliamo rassicurarli sul fatto che questa amministrazione sta facendo tutto ciò che è nelle sue possibilità per garantire al massimo l’incolumità di chi frequenta le scuole comunali”. A partire, appunto, dalla ricerca ed ottenimento nelle sedi opportune delle risorse necessarie per interventi strutturali impegnativi che, se si fosse dovuto fare affidamento al solo bilancio comunale, avrebbero dovuto attendere anche anni per la loro realizzazione. “Il nostro progetto è stato ritenuto congruo –  sottolinea il sindaco – e questo stanziamento della Regione ci permetterà di dare il via ai lavori in tempi molto più brevi e riportare in funzione un plesso scolastico strategico per il Comune come la primaria Marconi”. Nel solo anno 2017, il Comune ha speso circa 145.000 euro del proprio bilancio per interventi in tutte le scuole cittadine, che si sono concretizzati in lavori di adeguamento anche sul fronte delle misure antincendio e dei sistemi di evacuazione, nelle procedure di affidamento degli interventi e l’ottenimento delle necessarie certificazioni di sicurezza: “Spesso non si pensa – continua Niccoletti – al fatto che la sicurezza dipende da molti fattori e che non ci sono solo i terremoti. Così come non ci sono solo le scuole: i nostri ragazzi frequentano anche il Palasport, che noi ci siamo preoccupati di mettere in sicurezza lo scorso anno”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X