facebook rss

Assaltato l’ennesimo bancomat
da tre banditi a volto coperto

CUPRA MARITTIMA - E' accaduto intorno alle ore 5 e il frastuono ha svegliato tutti i residenti della zona di via Ruzzi. Nel mirino la filiale della Carifermo. Sul posto i Carabinieri che hanno subito preso in esame le immagini della videosorveglianza nel tentativo di dare un volto e un nome ai componenti della banda
sabato 29 Settembre 2018 - Ore 11:06
Print Friendly, PDF & Email

Saltato un altro bancomat. Dopo un breve periodo di ferie, la banda specializzata in questo tipo di colpi torna a colpire nell’Ascolano e lo fa a Cupra Marittima dove nella notte (intorno alle 5) è stato attaccato il bancomat della Carifermo di via Ruzzi. L’esplosione ha provocato un boato che ha svegliato i residenti della zona nel cuore della notte. Imemdiate sono partite le telefonate di allarme. Ma quando sul posto sono giunti i Carabinieri l’azione dei malviventi era già finita e di loro non c’era più nemmeno l’ombra.

Ai militari dell’Arma i testimoni hanno raccontato di tre persone che a volto coperto caricavano i soldi all’interno di un’automobile di colore bianco che, dopo il colpo, con i tre ladri e i soldi a bordo, si è diretta verso la Statale Adriatica eludendo l’arrivo delle gazzelle dei Carabinieri. Per scardinare il bancomat l’hanno fatto esplodere: un classico. I Carabinieri (quelli della Stazione di Cupra e i colleghi del comando provinciale di Ascoli) hanno preso subito visione dei filmati della videosorveglianza per cercare di capire le modalità e soprattutto per vedere se ci sono particolari magari collegabili con altri colpi del genere. La filiale dell’istituto di credito si trova a piano terra di una palazzina di quattro piani. Proseguono le indagini, resta la paura.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X